Media

Stampa: fine della collaborazione tra La Liberté ed ESH Médias

hs, ats

4.1.2022 - 12:34

Il gruppo romando ESH Médias rescinde l'accordo di cooperazione siglato dai suoi giornali con il quotidiano friburghese La Liberté. Quest'ultima, malgrado la perdita di introiti, non prevede un impatto a breve sugli impieghi.
Il gruppo romando ESH Médias rescinde l'accordo di cooperazione siglato dai suoi giornali con il quotidiano friburghese La Liberté. Quest'ultima, malgrado la perdita di introiti, non prevede un impatto a breve sugli impieghi.
Keystone

Il gruppo romando ESH Médias rescinde per il prossimo maggio l'accordo di cooperazione siglato nel 2015 dai suoi giornali con il quotidiano friburghese La Liberté. Quest'ultima, malgrado la perdita di introiti, non prevede un impatto a breve sugli impieghi.

hs, ats

4.1.2022 - 12:34

La testata di Friburgo forniva contenuti editoriali per le pagine svizzere, internazionali ed economiche a ESH Médias, che raggruppa La Côte, Le Nouvelliste e ArcInfo.

«Non c'è nessun conflitto o disaccordo profondo, ma un desiderio da parte nostra di riorientare la nostra collaborazione», ha detto a Keystone-ATS Jacques Matthey, direttore delle redazioni di ESH Médias.

Il gruppo di stampa – ha spiegato – vuole dare un'altra forma all'accordo con La Liberté per collegare meglio le notizie di attualità federale e il loro impatto sulle regioni, in particolare nei cantoni Vallese e Neuchâtel.

Jacques Matthey ha aggiunto che non è in discussione la sostanza né il principio della collaborazione con La Liberté, che rimane un partner stretto. «Vogliamo anche avere una dimensione digitale più forte e in formati compatibili con le nostre piattaforme», ha spiegato.

Nessun impatto nel 2022, ma nel 2023 ...

Dal canto suo, Serge Gumy, direttore del gruppo Saint-Paul che pubblica La Liberté, ha detto a Keystone-ATS che «la perdita di guadagno è di diverse centinaia di migliaia di franchi». L'ex caporedattore della testata friburghese ritiene comunque che quest'anno non dovrebbe esserci alcun impatto sulle risorse umane.

«Non prenderemo nessuna misura immediata; eventualmente all'inizio del 2023», ha detto Gumy all'emittente romanda RTS. Finora, La Liberté e gli altri media del gruppo hanno evitato misure sull'occupazione. «Ovviamente farò tutto il possibile per continuare a farlo; evidentemente senza essere in grado di offrire una garanzia al 100%.

Impressum preoccupata

L'associazione dei giornalisti Impressum non nasconde la sua preoccupazione all'annuncio della fine della collaborazione tra il gruppo ESH e La Liberté: «Questa decisione avrà un impatto sui posti di lavoro a lungo termine», scrive in un comunicato. Inoltre non si capisce perché i partner stanno interrompendo una collaborazione che li rende più forti di fronte ai «grandi attori del settore».

L'associazione dei giornalisti ritiene che alla fine, è la diversità della stampa e delle forze produttive che rischiano di soffrire di questa cessazione della collaborazione.

hs, ats