Per 8 è «urgente»

Svizzera verso il rimpatrio di circa 80 malati di Covid-19

ats

4.9.2021 - 11:04

Il servizio sanitario dell'esercito prevede di rimpatriare circa 80 pazienti malati di Covid-19
Il servizio sanitario dell'esercito prevede di rimpatriare circa 80 pazienti malati di Covid-19
Keystone

La Svizzera prevede di rimpatriare circa 80 persone malate di Covid-19. Il servizio sanitario dell'esercito ha informato ieri i cantoni. Quasi la metà dei malati sono stati infettati durante le loro vacanze in Paesi dei Balcani.

ats

4.9.2021 - 11:04

Per almeno otto persone, questo rimpatrio è considerato «urgente». Il portavoce della Conferenza dei direttori cantonali della sanità (CDS), Tobias Bär, ha confermato all'agenzia Keystone-ATS tali informazioni pubblicate oggi dai giornali del gruppo Tamedia.

Il servizio sanitario dell'esercito ha invitato i cantoni e gli ospedali a dar prova di «solidarietà, trasparenza e buona fede». I rappresentanti dei cantoni, della CDS, del servizio sanitario dell'esercito e della Società svizzera di medicina intensiva si incontreranno lunedì per discutere questioni di diritto, organizzative e logistiche, ha precisato il portavoce della CDS.

Attualmente i pazienti Covid-19 occupano il 33,7% dei posti disponibili nei reparti di cure intense degli ospedali svizzeri. Il tasso d'occupazione globale è dell'80,30%, stando alle ultime cifre diramate dall'Ufficio federale dei sanità pubblica (UFSP).

ats