La Svizzera stanzia 60 milioni per la Siria

nw, ats

30.3.2021 - 19:06

La Svizzera interverrà con ulteriori 60 milioni di franchi per aiutare la popolazione in Siria e nelle regioni vicine. Immagine d'archivio.
Keystone

La Svizzera ha promesso altri 60 milioni di franchi per sostenere la popolazione in Siria e nella regione che da dieci anni soffre per la guerra.

nw, ats

30.3.2021 - 19:06

Ad annunciarlo, si legge in un comunicato odierno del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE), è stato il segretario di Stato supplente del DFAE Johannes Matyassy, in occasione della quinta conferenza di alto livello presieduta dall'ONU e dall'Unione europea (Ue).

«Non risparmieremo sforzi per sostenere la Siria sulla via della pace», ha detto Matyassy alla conferenza di Bruxelles, che si è tenuta in forma virtuale per il secondo anno di fila a causa della pandemia di coronavirus.

Dal 2011 a oggi, la Svizzera ha stanziato circa 522 milioni di franchi per contrastare gli effetti devastanti del conflitto sulla popolazione in Siria, Turchia, Libano, Giordania e Iraq. Si tratta – rende noto il DFAE – del più grande intervento umanitario nella storia della Confederazione.

nw, ats