Vaccinato contro il Covid-19 il 3,6% della popolazione svizzera

ev, ats

2.2.2021 - 15:27

Il Ticino, che ha ricevuto 25'975 dosi, è sopra la media nazionale con 5,62 dosi somministrate ogni 100 abitanti. Qui un'immagine dal centro di vaccinazioni di Rivera nei primi gironi della sua apertura
Ti-Press

In Svizzera sono state somministrate fino a domenica 315'033 dosi di vaccino contro il Covid dei due produttori Pfizer-BioNTech e Moderna, ciò che corrisponde a una quota di 3,64 ogni 100 abitanti. 

Lo ha comunicato oggi l'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP), aggiungendo che le dosi complessivamente consegnate si attestavano a 517'625.

La situazione nei vari cantoni continua a essere differente: il Ticino, che ha ricevuto 25'975 dosi, è sopra la media nazionale con 5,62 dosi somministrate ogni 100 abitanti, per un totale di 19'737. I Grigioni sono praticamente in linea con la media nazionale con una quota del 3,69 per complessivi 7339 vaccinati (12'900 dosi ricevute).

Per quanto riguarda gli altri cantoni, a mettersi in luce è Nidvaldo che registra il maggior numero di dosi somministrate (7,47 ogni 100 abitanti; pari a 3218).

Seguono Basilea Città (7,02 dosi ogni 100 abitanti; pari a 13'754), Appenzello Interno (6,77; pari a 1092), Sciaffusa (6,90; pari a 5685) e Appenzello Esterno (6,39; pari a 3542).

Complessivamente si situano al di sopra della media nazionale di 3,64 dosi somministrate per 100 abitanti 17 cantoni. Tra quelli al di sotto di tale quota, fanalino di coda è Berna (2,35) che è stato l'ultimo cantone ad avviare la campagna di vaccinazione, l'11 gennaio.

Tornare alla home page

ev, ats