In Svizzera

Segnalati altri due casi di vaiolo delle scimmie

mh, ats

2.6.2022 - 17:53

This 1997 image provided by CDC, shows the right arm and torso of a patient, whose skin displayed a number of lesions due to what had been an active case of monkeypox. As more cases of monkeypox are detected in Europe and North America in 2022, some scientists who have monitored numerous outbreaks in Africa say they are baffled by the unusual disease's spread in developed countries. (CDC via AP)
Questa immagine del 1997 mostra il braccio destro e il busto di un paziente, la cui pelle porta una serie di lesioni dovute a un caso attivo di vaiolo delle scimmie.
KEYSTONE/CDC via AP

Due nuovi casi di vaiolo delle scimmie sono stati segnalati in Svizzera. Lo ha annunciato nel pomeriggio l'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP). Il numero totale di casi registrati nel Paese dal 21 maggio sale dunque a sei.

mh, ats

2.6.2022 - 17:53

L'UFSP ritiene che al momento non vi sia alcun pericolo per la popolazione, si legge nella pagina online dedicata alla malattia. La localizzazione dei nuovi casi non è specificata.

I dati epidemiologici nazionali e internazionali indicano che i focolai sono attualmente limitati. È comunque prevedibile che si verifichino nuovi casi in Svizzera.

Il vaiolo delle scimmie è una variante generalmente meno pericolosa del vaiolo, debellato da una quarantina d'anni. I sintomi inizialmente sono febbre alta, mal di testa, dolori muscolari e alla schiena, ingrossamento dei linfonodi. In uno-tre giorni si manifesta poi un'eruzione cutanea, in primis sul viso e in seguito sul resto del corpo, con la formazione di vesciche, pustole e croste.

mh, ats