A Zurigo il 15% di dimoranti stranieri, giovani e qualificati

pl, ats

27.10.2021 - 12:00

Giovani, con una buona formazione e un lavoro a tempo pieno: i dimoranti stranieri con permesso B rappresentano ormai il 15% della popolazione di Zurigo (Immagine d'illustrazione).
Keystone

Nella città di Zurigo i dimoranti stranieri con permesso B sono il gruppo di popolazione con la più forte crescita. Perlopiù giovani, con una buona formazione e un lavoro a tempo pieno, rappresentano ormai il 15% della popolazione cittadina.

pl, ats

27.10.2021 - 12:00

Dal 1993 al 2020, il numero dei cosiddetti «residenti annuali» è passato da 22'061 a 63'975, con una crescita del 190%, indica oggi in una nota l'Ufficio di statistica della città di Zurigo.

Dall'inizio della pandemia le persone con permesso B che si sono trasferite a Zurigo sono tuttavia in calo. E questo è uno dei motivi per cui la popolazione da allora è praticamente ferma (intorno ai 434'000 residenti, ndr.).

Formazione superiore alla media

La maggior parte dei dimoranti stranieri arriva dall'Europa, e più di un terzo dai paesi limitrofi: il 21% viene dalla Germania, l'8% dalla Francia e il 4% dall'Italia. In media, hanno 31 anni e sono quindi molto più giovani dei cittadini svizzeri (43 anni di media) e dei domiciliati (38 anni).

L'89% delle persone con un permesso B ha un lavoro retribuito. Si tratta di 13 punti percentuali in più rispetto alla media della città. Colpisce inoltre il livello di istruzione superiore, scrive l'Ufficio di statistica. Il 72% dei «residenti annuali» ha una formazione di livello terziario: un tasso nettamente superiore al 49% dei cittadini svizzeri e al 52% dei domiciliati.

Questo gruppo di persone lascia Zurigo in media dopo tre anni e si accontenta di meno spazio per l'alloggio. I dimoranti con permesso B vivono perlopiù in appartamenti di 1 o 2 locali ed occupano in media uno spazio di 38 metri quadrati. I cittadini svizzeri hanno invece a disposizione 48 metri quadrati e i domiciliati 41 metri quadrati.

pl, ats