6 consigli su come utilizzare lo smartphone in modo sostenibile

Marius Schlegel

22.12.2020

photographer girl hold in hands mobile phone typing message on smartphone on background autumn froggy mountain, internet online concept
Affinché lo smartphone sia in armonia con l’ambiente, l’apparecchio e i singoli componenti devono essere utilizzati il più possibile a lungo e in modo efficiente.
AdobeStock

Acquistare un nuovo smartphone, usarlo due anni e poi gettarlo via? Oggi non va più bene. Sei consigli su come far durare a lungo il vostro apparecchio a tutela dell’ambiente e del vostro portafoglio.

Non sempre lo smartphone è in armonia con il clima e l’ambiente. Ve lo dimostriamo regolarmente nel blog sulla sostenibilità.

Ma ormai non possiamo più prescindere nella nostra quotidianità da questi aiutanti digitali. Ecco perché occorre trovare soluzioni per conciliare protezione dell’ambiente e digitalizzazione.

Un concetto importante in tal senso è l’economia circolare. Cioè utilizzare a lungo, prendersene cura e riutilizzare. Abbiamo sei consigli su come proteggere l’ambiente nonostante lo smartphone.

1° consiglio: acquistare l’usato

la produzione di un apparecchio nuovo è molto energivora e causa tante emissioni di gas serra. La produzione di uno smartphone genera fino a dieci volte emissioni in più rispetto a quanto causato nel resto della vita. Chi acquista un telefonino usato risparmia tutte queste emissioni. La prossima volta che dovete acquistare un cellulare, riflettete quindi bene se debba essere un apparecchio nuovo, o se per una volta volete provarne uno usato. Sono ormai abbastanza i fornitori professionisti da cui si ottiene una garanzia. 

2° consiglio: compensazione della CO2

Vi sta a cuore l’ambiente ma volete comunque l’ultimo smartphone? C’è una soluzione anche per questo. Swisscom ora offre ai suoi clienti la possibilità di compensare le emissioni di CO2. È possibile pagare volontariamente 5 franchi in più all’acquisto di uno smartphone e compensare così l’impronta carbonica causata. In questo modo si equilibra il bilancio carbonico del cellulare acquistato, che si tratti di un iPhone o un modello Samsung o Huawei.

Ma l’offerta non è limitata agli smartphone. Anche le emissioni causate da tablet, cuffie, smartwatch e altri accessori possono essere compensate. Il prezzo per la compensazione varia a seconda dell’impatto energetico della realizzazione del prodotto.

3° consiglio: prendersene cura e usare a lungo

Anche se cresce la consapevolezza verso le tematiche sul clima e l’ambiente, continuiamo a sostituire molto spesso lo smartphone. A volte basta uno schermo rotto per smaltire l’intero cellulare. Ma gli apparecchi tengono più a lungo di quanto pensiamo. Soprattutto se li si tratta con cura. Perciò: proteggete il vostro smartphone e utilizzatelo il più a lungo possibile!

4° consiglio: riparare invece di buttare via

Almeno una volta tutti noi abbiamo avuto la nota app Spider. Una volta negli iPhone il tasto home si rompeva anche facilmente. Ma oggi questi difetti non sono più un buon motivo per gettare subito via lo smartphone. Esperte ed esperti certificati degli Swisscom Repair Center aggiustano in un batter d’occhio l’apparecchio guasto a un prezzo equo. Ne vale la pena da un punto di vista finanziario e anche per l’ambiente.

Per fortuna sempre più persone riconoscono che vale la pena riparare: oltre 20 000 apparecchi vengono riparati ogni anno negli Swisscom Repair Center.
Swisscom

5° consiglio: vendere il vecchio cellulare

Se il vostro cellulare è veramente rotto o se decidete di sostituirlo, non lasciate semplicemente quello vecchio a prendere polvere in un cassetto di casa. Il programma Buyback vi consente di venderlo a Swisscom e farsi pagare il ricavo o usarlo come accredito per l’acquisto di un altro apparecchio. Swisscom fa rivalutare gli apparecchi vecchi in base alle condizioni e li rivende. In caso contrario vengono riciclati a regola d’arte e le materie prime contenute vengono riutilizzate.

6° consiglio: donare il vecchio cellulare

Se volete addirittura fare del bene con il vostro vecchio smartphone, donatelo a Mobile Aid. Swisscom vende gli apparecchi funzionanti e valorizza a regoal d'arte quelli difettosi. L’intero ricavato va alla Fondazione SOS Villaggi dei Bambini. L’organizzazione rafforza e sostiene famiglie in situazioni di vita difficili. Dal 2012 sono stati finanziati in questo modo già oltre 3,5 milioni di pasti. Date così anche voi una seconda vita al vostro cellulare e sostenete i bambini in situazioni svantaggiate.

SOS Villaggi dei Bambini supporta nei propri progetti non soltanto i bambini, ma l’intera famiglia e la comunità.
SOS Villaggi dei Bambini

Tutte le offerte circolari di Swisscom fanno parte del programma ReThink!

Sulla rubrica della sostenibilità

La rubrica contiene consigli sempre nuovi dai collaboratori e dagli esperti di Swisscom per uno stile di vita sostenibile e un approccio competente ai nuovi media. Vi presentiamo aziende e tecnologie che offrono soluzioni innovative per affrontare le sfide sociali ed ecologiche della nostra epoca. Iscrivetevi subito alla nostra Newsletter per restare sempre informati. Il portale Blue News è un'unità commerciale di Swisscom AG (Svizzera).

Marius Schlegel lavora nel team Corporate Responsibility di Swisscom, come esperto di servizi rispettosi del clima, Mobile Aid nonché di politica energetica e climatica.
Swisscom
Tornare alla home page