A cena fuori? Arriva il menu delle calorie

CoverMedia

7.3.2018 - 16:10

Source: Covermedia

Secondo una recente ricerca, in ristorante si consuma meno se le informazioni nutrizionali delle pietanze sono indicate sulla carta.

Buone notizie per le persone a dieta che non vogliono perdersi la gioia di andare a cena fuori: le calorie indicate sul menù non vi distoglieranno dal vostro target. Lo rivela un nuovo studio condotto per conto dell’associazione britannica non-profit Cochrane, secondo cui l’esposizione delle calorie accanto alle pietanze proposte dallo chef ci consentono di consumarne circa il 12% in meno.

«Questi risultati indicano che l’uso di una etichettatura nutrizionale degli alimenti come strategia di controllo del peso può avere un forte impatto sulla riduzione dell’apporto calorico, e può dunque essere impiegata come misura di prevenzione contro l’obesità», ha dichiarato la professoressa Theresa Marteau, direttrice del dipartimento Behaviour and Health Research Unit presso l’Università di Cambridge.

«Non esiste una ricetta “magica” che possa risolvere il problema, ma etichettare i cibi può essere d’aiuto, così come altre strategie di riduzione dell’apporto calorico».

La collega della Marteau, Susan Jebb dell’Università di Oxford, sottolinea che, anche se tanti ristoranti hanno già abbracciato questo nuovo trend, il loro numero non è ancora abbastanza. Per questo incoraggia gli enti governativi ad incentivare tutti i ristoranti e i piccoli locali che servono cibo ad intraprendere questa innovativa iniziativa.

«Troppo spesso i ristoranti o i cafè offrono porzioni di cibo enormi e pieni di ingredienti “nascosti” come zuccheri e sale», avverte Caroline Cerny della coalizione Obesity Health Alliance.

Statisticamente, un quarto delle calorie consumate in media da un adulto ogni giorno proviene da cibi che non vengono cucinati a casa. Sfortunatamente, tanti di questi «pasti» provengono dai fast food.

Tornare alla home page

CoverMedia