Attenzione alle olive: sono «pericolosamente» salate

CoverMedia

23.8.2019 - 16:08

Friends having a healthy picnic in the park When: 18 Jul 2017 Credit: Ivan Gener/Westend61/Cover Images
Source: Ivan Gener/Westend61/Cover Image

Una nuova ricerca ha analizzato l’apporto di sale in alcuni dei più tipici snack e antipasti.

Che sia un picnic o un semplice aperitivo, non possono mancare dei piccoli piatti di accompagnamento, come le olive, l’affettato o le patatine.

A questo proposito, gli esperti dell’associazione Action on Salt, presso la Queen Mary University di Londra, hanno analizzato 555 snack e stuzzichini largamente disponibili nelle botteghe e nei supermercati, scoprendo una pericolosa quantità di sale; nel caso di alcune olive, addirittura il doppio del contenuto di sale nell’acqua marina, mentre altri prodotti, apparentemente innocui, contengono più sale di un hamburger con patatine del McDonald’s.

«Questa ricerca evidenzia la facilità con cui i consumatori assumono grosse quantità di sale senza neppure saperlo», ha dichiarato Mhairi Brown, nutrizionista dell’organizzazione. «E vi sono anche tanti grassi saturi nascosti negli snack salati e nei prodotti tipici da picnic».

Tra i più salati in assoluto vi sono le olive di Aldi (Specially Selected Hand Stuffed Halkidiki Olives), con 5 grammi di sale per 100 grammi di prodotto, le salsicce di Asda Balsamic-Glazed Mini Chorizo, con 4.2 grammi di sale per 100 grammi, e le olive del supermarket Marks & Spencer’s, Stone In Full-Bodied Greek Kalamata Olives, da 260 grammi, con 4.23 grammi di sale per i 130 grammi di prodotto all’interno della confezione.

«Abbiamo rilevato un’ampia variazione del contenuto di sale per ogni categoria di prodotto, e questo dimostra che una riformulazione del contenuto di sale è facilmente conseguibile», ha aggiunto Brown. «Vogliamo che l’industria alimentare riveli le informazioni nutrizionali dei loro prodotti in modo chiaro, nella parte davanti della confezione, su tutti i prodotti, in modo che le persone possano facilmente trovare delle opzioni più salutari».

Per evitare di consumare troppo sale e grassi saturi, gli esperti di Action on Salt incoraggiano tutti i consumatori a controllare le etichette dei prodotti prima di acquistarli, e in particolare il contenuto di sale di olive, salsicce, acciughe, pomodori secchi e formaggio feta, e considerare anche le porzioni. Inoltre, i ricercatori consigliano di preparare gli snack da casa in occasione di un picnic, come insalate fresche, sandwich con pane integrale, e bastoncini di verdure crude come carote, zucchine e sedano con humus o paté fatti in casa.

Tornare alla home page

CoverMedia