Covid

Covid: la pandemia come ha condizionato la nostra salute?

Covermedia

8.3.2022 - 16:10

Oltre mille persone provenienti da diversi paesi hanno completato un sondaggio online sui cambiamenti nell'attività fisica, alimentazione, sonno, e salute mentale durante il primo lockdown.

Covermedia

8.3.2022 - 16:10

La maggior parte dei paesi del mondo è stata colpita dalla pandemia per circa un anno.

Oltre ai tentativi dei governi di arginare la diffusione del virus attraverso protocolli mirati, la pandemia e il lockdown hanno colpito le persone in modo diverso.

Lo studio è stato condotto in team dall'Università di Jyväskylä in Finlandia, dall'Università di Wolverhampton e dall'Università di Northampton in Inghilterra.

Oltre mille persone provenienti da diversi paesi hanno completato un sondaggio online sui cambiamenti nell'attività fisica, alimentazione, sonno, e salute mentale durante il primo lockdown.

Confrontando le risposte arrivate dai diversi paesi, il team ha riscontrato differenze significative nella salute fisica: in particolare i partecipanti finlandesi stavano in generale meglio rispetto ai residenti nel Regno Unito che manifestavano una salute peggiore.

Per quanto riguarda la salute mentale, la posizione più bassa è occupata dagli abitanti dell'America Latina, mentre i sudcoreani sembravano meno colpiti da problemi personali o emotivi.

Ai partecipanti dalle Filippine va invece il primato del sonno e alimentazione, più elevato rispetto agli altri paesi.

Anche l’attività fisica ha subito delle variabili: la riduzione di esercizio era associata a una salute fisica e mentale peggiore, a una percezione dell'aumento di peso e alla diminuzione del sonno.

«La riduzione dell'attività fisica era strettamente correlata a una salute mentale più instabile, rappresentata da problemi personali ed emotivi, oltre ad un aumento significativo dell'alimentazione e del peso», ha affermato Montse Ruiz della Facoltà di scienze dello sport e della salute dell'Università di Jyväskylä.

«I nostri risultati indicano che indipendentemente dal paese di residenza o dall'età, i partecipanti che praticavano meno attività fisica hanno in genere sperimentato una salute fisica e mentale peggiore e un benessere generale ridotto».

Lo studio è stato pubblicato su Frontiers in Psychology.

Covermedia