Dentista fai da te? Assolutamente no

CoverMedia

5.8.2020 - 16:09

Man's hands applying toothpaste on toothbrush, close-up When: 22 Aug 2016 Credit: JLPfeifer/Westend61/Cover Images
Source: JLPfeifer/Westend61/Cover Images

Ecco perché sbiancare i denti da casa o cercare di rimuovere la placca è da evitare a tutti i costi.

Negli ultimi mesi le cliniche dentistiche sono state perlopiù chiuse e con la recente riapertura è difficile trovare un appuntamento.

Abbiamo parlato con la dottoressa Kamala Aydazada, che consiglia di evitare assolutamente gli esperimenti faidaté. Eccone alcuni.

1.Usare prodotti come acqua ossigenata, succo di limone e aceto di mele.

«Questi liquidi hanno un livello di acidità altissimo che significa abrasione per i denti», dice la specialista a Cover Media. «Si può indebolire lo smalto e rendere il dente più sensibile e propenso alla carie. Io consiglio di stare alla larga da questi metodi».

2.Rimuovere la placca con oggetti appuntiti.

«Evitiamo queste attività di igiene orale fatte in casa, che possono causare traumi ai denti e alle gengive. Se avete già provato questo sistema, prenotate un appuntamento al più presto».

3.Dentifrici al carbone

«Ultimamente questi dentifrici sono diventati popolarissimi, sia in polvere che in tubetto», continua la pro. «Ma non esiste nessuna prova scientifica che dimostri gli effetti positivi del carbone sui denti… Ed è anche più abrasivo del dentifricio normale».

4.No ai kit faidaté

«Non usiamo i dentifrici o strisce sbiancanti o qualsiasi altro prodotto simile senza aver consultato il dentista. Questi sono prodotti altamente abrasivi per lo smalto dei denti e inoltre possono irritare le gengive. Il danno che possono causare è spesso irreversibile», avverte la dottoressa.

Tornare alla home page