Eczema: una condizione che si può gestire

Covermedia

26.2.2021 - 08:33

Eczema: una condizione che si può gestire

È possibile tenere a bada il problema con una guida pratica.

Se una condizione di pelle secca, screpolata ed infiammata ci perseguita, è probabile che si tratti di eczema. E il problema può peggiorare significativamente nel corso dei mesi invernali, con le intemperie e le temperature che si abbassano.

Gli eczemi sono condizioni complicate, croniche, infiammatorie, caratterizzate da sfoghi cutanei ricorrenti che causano alla pelle di seccarsi e screpolarsi. La condizione è spesso accompagnata da arrossamenti e prurito. Il 10-20% della popolazione globale ne soffre.

L’esperta dermatologa Amélie Seghers della Cadogan Clinic ci offre alcuni preziosi consigli per mantenere a bada gli eczemi con una vera e propria guida intitolata «ECZEMA How to Ditch the Itch». Scopriamo la sua strategia punto per punto.

1.Conoscere a fondo la condizione: decisamente il primo passo verso la risoluzione del problema.

2.Non aspettiamoci miracoli: non possiamo curare gli eczemi, ma possiamo fare in modo che non affliggano la qualità della nostra vita.

3.Il cibo è importante, ma è solo uno dei fattori scatenanti degli eczemi.

4.Proviamo ad identificare i nostri fattori scatenanti.

5.Lasciamo andare ciò che non possiamo controllare (lo stress peggiora la situazione!).

6.Non esiste una soluzione uguale per tutti: ogni persona dovrebbe trovare il suo «percorso anti-eczema» personale.

7.Esploriamo la tecnica della mindfulness e lo yoga. Vari studi scientifici indicano che queste due pratiche possono rallentare gli effetti dannosi dello stress e dell’infiammazione, fattori che giocano un ruolo cruciale nello sfogo dell’eczema.

8.Conosciamo la differenza tra terapia di mantenimento e terapia di sfogo (o trattamento attivo e passivo).

9.Idratiamo, idratiamo, idratiamo!

10.Non scartiamo le creme steroidee: non tutti i prodotti biologici sono buoni e non tutte le creme di steroidi sono cattive!

Tornare alla home page