Digitale & Lifestyle

Emily Ratajkowski: «L’industria della moda non è cambiata»

CoverMedia

24.10.2018 - 13:10

Source: Covermedia

L'attrice è delusa dal fatto che tuttora le modelle minorenni e «decisamente sottopeso» siano ancora sulla passerella.

Emily Ratajkowski ha accusato il fashion business di essersi rimangiato la parola data.

La procace attrice è nota per aver partecipato a sfilate di moda per marchi come Marc Jacobs e Miu Miu, e durante la settimana della moda di Milano dello scorso settembre è salita sulla in passerella per Versace e Dolce & Gabbana. Ma nonostante la sua inclusione nella MFW, ha ammesso di essere rimasta delusa da gran parte di ciò che ha visto durante le presentazioni della primavera del 2019.

«A essere onesti, alla settimana della moda ci sono ancora ragazze decisamente sottopeso e ben sotto i 18 anni», ha dichiarato Emily Ratajkowski in un'intervista con Teen Vogue.

«Penso che l'industria abbia intavolato molte chiacchiere. Ma dove sono i cambiamenti di cui ha parlato? Non ne è ho visto nessuno. Spero siano dietro l'angolo, perché, come ho detto prima, penso la moda possa essere uno strumento straordinariamente potente. Ma nelle sfilate non c'è traccia dei suoi buoni propositi».

La 27enne è una sostenitrice delle nuove iniziative in origine proposte dal settore della moda, come il monitoraggio del peso e l’assistenza psicologica.

«Ho discusso spesso la questione con diverse supermodel degli anni Novanta. Anche all’epoca non avevano alcun controllo sulla loro immagine, erano completamente alla mercé di redattori di moda e fotografi.

Tornare alla home page

CoverMedia