Digitale & Lifestyle

Frullati freakshakes: quasi 40 cucchiaini di zucchero

CoverMedia

22.11.2018 - 16:10

Source: Covermedia

L’associazione Action on Sugar richiede il bando di questi drink/dessert ipercalorici.

Ci sono circa 40 cucchiaini di zucchero in un comune freakshake. Si tratta di una bevanda/dessert di invenzione australiana, dallo stratosferico apporto calorico, che combina un frullato di frutta a pezzi di torta, cioccolato, panna montato e/o crema pasticcera, e in più vari dolci e dolcetti come decorazione.

Una quantità di zuccheri «grottesca», come è stata definita dagli attivisti di Action on Sugar, la cui campagna si oppone alla diffusa vendita di questi dessert killer.

L’innominabile contenuto di zuccheri è difatti pari a circa 6 volte la quantità raccomandata giornalmente dagli esperti di nutrizione per i bambini dai 7 ai 10 anni. Oltre la metà per gli adulti.

«È inaccettabile e tutt’altro che necessario che questi frullati contengano più della metà dell’apporto di zuccheri raccomandato per gli adulti in un'unica porzione», ha dichiarato Holly Gabriel in uno statement. «Ci dovrebbe essere un limiti di 300kcal per porzione su questi drink. Se decidiamo di mangiare in un ristorante o in un bar, potremmo consumare – senza saperlo – fino a quattro volte la quantità di zuccheri e calorie che normalmente consumeremmo se compriamo un prodotto simile al supermercato. Questo dimostra quanto è facile ridurre il contenuto di zuccheri e le calorie».

Secondo gli esperti, il locale Toby Carvery specializzato in questi frullati, è al primo posto con il maggior numero di cucchiaini di zuccheri (39) nel suo Unicorn Freakshake, mentre al secondo posto si piazza il Banana and Chocolate Shake di Five Guys, con 37 cucchiaini.

«Anche se i milkshake sono stati incorporati nel programma di riduzione degli zuccheri della Public Health England, Sugar Reduction Programme, come parte del progetto del Governo contro l’obesità infantile, è chiaro dalle nostre statistiche che bisogna ridurre ancora, perché il 20% non è sufficiente», continua Graham MacGregor, professore di medicina cardiovascolare presso la Queen Mary University di Londra e capo dell’associazione. «Queste bevande dall’elevato contenuto di calorie, se consumate ogni giorno, portano il bambino a diventare obeso e ad avere gravi problemi dentali. Questo non è accettabile».

Bere (o meglio, mangiare) uno di questi freakshakes equivale a bere 4 lattine di Coca-Cola in una volta sola.

Tornare alla home page

CoverMedia