Digitale&Lifestyle

Gucci elimina la pelliccia

CoverMedia

12.10.2017 - 13:10

The 2016 LACMA Art + Film Gala

Featuring: Alessandro Michele
Where: Los Angeles, California, United States
When: 30 Oct 2016
Credit: Apega/WENN.com
The 2016 LACMA Art + Film Gala Featuring: Alessandro Michele Where: Los Angeles, California, United States When: 30 Oct 2016 Credit: Apega/WENN.com
Covermedia

(Cover) - IT Fashion - Gucci elimina la pelliccia dalle proprie collezioni.

Lo ha annunciato l’11 ottobre l’amministratore delegato del brand Marco Bizzarri durante la 2017 Kering Talk, al London College of Fashion.

Per affrontare la nuova missione «fur free», la casa di moda italiana guidata da Alessandro Michele e conosciuta per i suoi mocassini in pelliccia, è stata aiutata dalla Humane Society of the U.S. (HSUS) e dalla LAV, un'organizzazione si batte per il diritto degli animali.

«Essere socialmente responsabili è uno dei valori fondamentali di Gucci e continueremo a cercare di fare meglio per l'ambiente e gli animali», ha affermato Bizzarri.

«Gucci è entusiasta di intraprendere il prossimo passo con l'aiuto di HSUS e LAV e spera che questa scelta contribuirà a stimolare l'innovazione e aumentare la consapevolezza, cambiando l'industria della moda e del lusso per il meglio».

L'etichetta di lusso definisce la pelliccia come "qualsiasi pelle animale o parte di esso, con pelli o pellicce associate, sia nel loro stato grezzo o trasformato». In futuro è previsto il divieto per la pelliccia di cane, volpe, coniglio e karakul. Ad oggi agnello, capra e alpaca possono ancora essere utilizzati.

Eliminando la pelliccia dalle collezioni, Gucci segue le orme di marchi come Armani, Hugo Boss e Stella McCartney.

Gli articoli in pelliccia delle attuali linee prodotte dalla maison, saranno venduti all’asta e beneficeranno LAV e HSUS.

Cover Media

Tornare alla home page

CoverMedia