Jimmy Choo in trattativa con Interparfums

CoverMedia

1.12.2017 - 13:13

(Cover) - IT Fashion - Jimmy Choo potrebbe essere acquistata dal licenziatario Interparfums.

L'etichetta di lusso fondata dal designer malese e dall'ex editor di Vogue accessori Tamara Mellon nel 1996, è in vendita da aprile 2017 e ora voci insistenti puntano sull’interesse da parte della società francese fondata da Jean Madar e Philippe Benacin.

Secondo l'ultimo rapporto di WWD Jimmy Choo potrebbe essere acquisito da Interparfums, che lavora già sul lato fragranza del business. Per fare un'offerta congiunta il titolare si dice stia collaborando con il gruppo di private equity cinese Hony Capital, che secondo gli insider si presenta di per sé come un forte contender.

Se la multinazionale francese avrà successo, aggiungerà al proprio pacchetto un marchio prestigioso, come già fatto con Rochas nel 2015, assumendo lo stesso ruolo di Procter & Gamble Co.

Philippe Benacin, presidente e amministratore delegato di Interparfums, all’epoca ha parlato di quante «nuove opportunità» avrebbe aperto per Rochas, spiegando: «Ci permetterà inoltre di applicare un approccio globale alla gestione di un marchio di profumi, che vanta un riconoscimento molto elevato e senza tempo».

Fra i potenziali acquirenti di Jimmy Choo anche Michael Kors.

Nel mese di maggio (2017) WWD ha affermato che Kors desiderava acquistare il marchio a un prezzo elevato e prestare particolare attenzione alle sue calzature, ma un portavoce dell'etichetta omonima ha osservato: «Michael Kors non commenta voci o speculazioni».

Il primo giro di offerte per Jimmy Choo, guidato dal direttore creativo Sandra Choi, dovrebbero essere completate entro la fine di luglio, mentre un accordo finale sarà firmato entro la fine di quest'anno. Altre aziende in corsa per il brand comprendono Belstaff e Bally.

Cover Media

Tornare alla home page

CoverMedia