La dieta vegana può essere pericolosa per il cervello

CoverMedia

6.9.2019 - 16:09

Agriculture - Mixed produce and food items; fruits, vegetables, legumes, herbs, grains, rice, dairy products, pasta, crackers, meat and fish / studio. When: 01 Aug 2014
Source: Covermedia

Gli esperti lanciano l'allarme sulla carenza di colina, molecola fondamentale per il benessere del cervello.

Seguire una dieta vegana potrebbe essere dannoso per il cervello.

Tale regime alimentare potrebbe portare ad una pericolosa mancanza di colina, molecola fondamentale per la salute del cervello che viene assunta tramite l'alimentazione.

La colina naturale si trova soprattutto in manzo, uova, latticini, pesce e pollo e in concentrazioni molto basse in noci, fagioli e verdure crucifere come i broccoli. Affinché il cervello funzioni a dovere il corpo necessita di una determinata quantità di colina e la dieta vegana non sembra in grado di garantirla.

L’allarme arriva dalla nutrizionista britannica Emma Derbyshire, in un articolo online su BMJ Nutrition, Prevention & Health. L'esperta ricorda che nel 1998, riconoscendo l'importanza della colina, l'Istituto americano di medicina ha raccomandato un'assunzione giornaliera minima quantificata in 425 mg al giorno per le donne e 550 per gli uomini, che diventano 450 e 550 per le donne in gravidanza o che allattano. Nel 2016 l'Autorità europea per la sicurezza alimentare ha pubblicato requisiti giornalieri simili.

Tuttavia, sondaggi in Nord America, Australia ed Europa mostrano che l'assunzione abituale di colina, in media, non è quella raccomandata.

La dottoressa ha affermato che è necessario fare di più per educare gli operatori sanitari e i consumatori sull'importanza di una dieta ricca di colina, dalla nascita, anzi da prima visto che la colina è fondamentale per il buono sviluppo del feto. E ora che sempre più persone scelgono di seguire un’alimentazione vegana o vegetariana l’informazione è fondamentale.

Tornare alla home page

CoverMedia