Messaggi sul cellulare: più pericolosi della musica per i pedoni

CoverMedia

18.2.2020 - 16:09

USA, New York, Manhattan, Young woman walking in the street, holding mobile phone When: 06 Feb 2017 Credit: Giorgio Fochesato/Westend61/Cover Images
Source: Giorgio Fochesato/Westend61/Cove

Le persone che camminano per strada mentre utilizzano lo smartphone corrono un grosso rischio.

Se anche noi camminiamo per la strada inviando messaggi di testo sul telefono cellulare, corriamo un grosso pericolo. Pare infatti che, secondo una nuova ricerca effettuata presso l’Università di Calgary, in Canada, scrivere sulle chat o navigare in rete mentre si cammina all’aperto comporti un rischio persino maggiore di quello legato all’isolamento acustico di chi porta le cuffie per ascoltare musica.

Le persone impegnate con il cellulare tendono a non guardare il passaggio dei veicoli, ad essere distratte al momento di attraversare la strada e non guardare a destra, a sinistra o entrambi i lati.

«Come ci aspettavamo, scrivere messaggi o navigare su internet ha i peggiori effetti sui pedoni che camminano o attraversano la strada», confermano gli autori della ricerca.

«Mandare messaggi richiede che un pedone distolga lo sguardo ripetutamente dal traffico e dall’ambiente in cui sta camminando, per guardare lo schermo del telefonino, digitare e leggere i messaggi».

I ricercatori hanno esplorato i dati di 14 studi sperimentali che hanno coinvolto 872 persone e revisionato approfonditamente altre 8 ricerche. I risultati dell’ampia analisi indicano che ascoltare musica non è legato a nessun pericolo significativo, né ad un comportamento potenzialmente dannoso da parte del pedone, mentre parlare al telefono è stato associato ad un rischio leggermente più alto, in particolare in occasione di un attraversamento. Mandare messaggi è considerato l’atto più pericoloso sia in queste circostanze, sia nella collisione con veicoli o altri passanti.

«Data l’onnipresenza di smartphone, social media, applicazioni, video digitali e musica in streaming, che si trovano oramai in tutti gli aspetti della nostra vita, camminare ed attraversare la strada in modo distratto diventerà uno dei problemi di sicurezza stradale più presenti nel futuro prossimo», aggiungono gli autori.

La ricerca è stata pubblicata nella rivista scientifica Injury Prevention.

Tornare alla home page

CoverMedia