Miu Miu ritira la linea decorata con «stella gialla»

CoverMedia

1.12.2017 - 14:27

(Cover) - IT Fashion - Miu Miu ha ritirato una linea di abbigliamento decorata con stelle gialle.

La decisione della casa di moda italiana, una filiale di Prada diretta dalla designer Miuccia Prada, è stata confermata il 24 agosto, dopo che i critici hanno sottolineato la similitudine fra il pattern e la Stella di Davide, che il popolo ebreo è stato costretto ad indossare durante l'Olocausto.

La portavoce di Miu Miu, Preia Narendra, si è scusata per aver offeso la sensibilità del pubblico.

«Grazie per aver portato questi elementi alla nostra attenzione», ha dichiarato la donna d’affari in un annuncio ufficiale.

«Non era nell’intento di Miu Miu fare alcuna affermazione politica o religiosa e ci scusiamo per qualsiasi offesa recata. Si prega di notare che gli elementi segnalati saranno immediatamente eliminati dalla collezione».

Foto dei vestiti con la stella gialla, tra cui una giacca di denim, una gonna e un abito, sono stati anche diffusi online. Altri elementi della collezione presentano disegni colorati a forma di rettangoli o stelle rosse e viola. In risposta alla decisione di Miu Miu, il direttore generale del World Jewish Congress, Robert Singer, ha lodato l'etichetta per l'azione tempestiva.

«Il World Jewish Congress ringrazia Miu Miu e la sua società madre Prada per la rapida attenzione e l'azione alle preoccupazioni che abbiamo sollevato, per quanto riguarda l'uso della stella gialla sui suoi articoli di abbigliamento», ha dichiarato Singer. «In questo momento critico, quando l'antisemitismo e il bigottismo stanno crescendo nella sfera pubblica, dobbiamo continuare ad esercitare cautela e mostrare sensibilità in tutte le sfere e settori».

Cover Media

Tornare alla home page

CoverMedia