Pierpaolo Piccioli: crisi d'identità senza la Chiuri

CoverMedia

19.3.2018 - 13:10

Source: Covermedia

Prima di dividere le proprie strade, il designer di Valentino e Maria Grazia Chiuri hanno lavorato insieme per oltre 20 anni.

L’uscita di Maria Grazia Chiuri da Valentino ha lasciato Pierpaolo Piccioli incerto sul futuro.

Prima di gestire l’etichetta milanese in solitudine, il 50enne e l’attuale designer di Dior hanno lavorato gomito a gomito per quasi 20 anni collaborando in precedenza anche da Fendi.

«Dopo che Maria Grazia se n'è andata ho pensato di cambiare stile», ha confidato Pierpaolo Piccioli a The Times.

«Ci sono voluti forse 10 giorni o più, poi ho capito che volevo fare ciò che sentivo e non pensare alla reazione delle persone. Di questo sono orgoglioso. Sono rimasto fedele a me stesso, alla mia identità, senza dimenticare i miei valori».

Nonostante le strade si siano divise, gli ex colleghi sono rimasti amici e nell’ufficio che una volta era di entrambi Piccioli conserva un ritratto che li immortala, così come quello di altre celebrità che hanno segnato la storia.

«Nel mio ufficio ho una grande immagine di David Bowie e John Lennon che posano assieme: hanno cambiato il modo di essere uomini. Puoi essere un uomo ma anche mostrare il tuo lato femminile».

Da quando è al timone di Valentino in solitudine, il fashion guru ha regalato al marchio di lusso un'estetica più giovane che incorpora abbigliamento casual e abbigliamento sportivo. Il suo scopo è quello di ribaltare «migliaia di secoli di regole» un po’ alla volta.

«Questo è il vero obiettivo, cambiare la percezione degli uomini e di ciò che è considerato normale da indossare».

Tornare alla home page

CoverMedia