Regolazione termica a distanza

Regolare il riscaldamento tramite smartphone: costi ridotti della metà

Res Witschi, blog sostenibilità

6.11.2018

Grazie alla regolazione della temperatura è possibile minimizzare i costi di riscaldamento nella propria abitazione. Ma non solo: lo si può fare anche in remoto nell’appartamento di vacanza, grazie a tecnologie intelligenti che consentono di risparmiare fino a 4000 franchi.

La lunga estate calda ci ha quasi fatto dimenticare che il freddo sarebbe comunque tornato. Ed è di nuovo ora di accendere il riscaldamento. I ventilatori tornano in cantina e con pochi gesti regoliamo il riscaldamento per ottenere una temperatura piacevole nelle nostre quattro mura.

Piedi freddi o costi elevati?

Ma per chi ha una casetta in montagna le cose vanno diversamente. Le tanto attese vacanze sulla neve arrivano, ma quando si entra in casa è il freddo ad accoglierci. Servono ore prima che nelle stanze gelide della casetta o dell’appartamento di vacanza si diffonda un piacevole tepore. Chi lascia acceso il riscaldamento dell’abitazione di vacanza vuota durante tutta la stagione, non si ritroverà all’arrivo con i piedi gelati. Ma dovrà fare i conti con una fattura del riscaldamento decisamente salata. E riscaldare tutto l’anno degli spazi vuoti non è di certo sostenibile.

La scelta è dunque tra una fattura salata o la sensazione di entrare in un frigorifero? Per fortuna ci sono delle alternative. Si chiamano soluzioni intelligenti. Grazie alla gestione a distanza del riscaldamento, è possibile regolare il riscaldamento a nafta o a gas dell’abitazione di vacanza anche a distanza. La temperatura può essere alzata o abbassata in ogni istante tramite smartphone o SMS, senza dover essere sul posto. In tal modo potete impostare la temperatura che desiderate prima del vostro arrivo.

myclimate: progetto per la protezione del clima

myclimate sostiene l’installazione di un comando a distanza per la regolazione di riscaldamenti a nafta o a gas di abitazioni di vacanza con uno sconto di 200 franchi. La fondazione sviluppa progetti di protezione del clima a livello internazionale nonché in Svizzera. In collaborazione con Swisscom, ha lanciato il programma di protezione del clima «Risparmio sui costi di riscaldamento nelle abitazioni di vacanza». L’obiettivo è da un lato la riduzione dei costi di riscaldamento nelle abitazioni di vacanza senza compromettere il comfort, dall’altro quello di contribuire alla protezione del clima.

Risparmiare sui costi, ridurre le emissioni di CO2

Il comando a distanza, il cosiddetto TeleButler, può essere installato senza problemi da un installatore locale ed essere allacciato all’attuale riscaldamento. Con questo investimento una tantum è possibile ridurre i costi del riscaldamento fino al 50 percento e risparmiare fino a 4000 franchi in 10 anni. Grazie al comando a distanza, quando la casa o l’appartamento non è abitato si evitano inutili sprechi di energia e si minimizzano le emissioni di CO2.

Chi desidera optare per questa soluzione intelligente, trova tutti i dettagli sul sito www.myclimate.org/heizung (in francese e tedesco): un’ottima scelta per rispettare l’ambiente e per risparmiare con i piedi al caldo.  

La rubrica sulla sostenibilità

La rubrica contiene consigli sempre nuovi dai collaboratori e dagli esperti di Swisscom per uno stile di vita sostenibile e un approccio competente ai nuovi media. Vi presentiamo aziende e tecnologie che offrono soluzioni innovative per affrontare le sfide sociali ed ecologiche della nostra epoca. Iscrivetevi subito alla nostra Newsletter per restare sempre informati. Il portale Bluewin è un'unità commerciale di Swisscom AG (Svizzera).

Res Witschi è responsabile della Corporate Responsibility Swisscom ed è esperto in gestione energetica e ambientale. 
Swisscom
Tornare alla home page