Digitale & Lifestyle

Roberto Cavalli non crea abiti per «donne old fashion»

CoverMedia

31.10.2018 - 13:11

Source: Covermedia

Il direttore creativo Paul Surridge spiega che i suoi clienti viaggiano «con Uber», non con «cavallo e carrozza».

Cavalli? Non è un brand per donne old fashion. Parola di Paul Surridge, direttore creativo dell’etichetta milanese.

A maggio 2017 il designer britannico è subentrato a Peter Dundas, e più recentemente ha presentato la collezione primavera 2019 del brand durante la settimana della moda di Milano.

Lo spettacolo chic e luccicante ha visto sul catwalk Gigi Hadid con giacca di paillettes, pantaloncini in pelle e stivaletti borchiati: stile che secondo Surridge permette a tutti i suoi clienti di sentirsi liberi da vincoli e in linea coi propri bisogni.

«Voglio vestire una donna lavoratrice, non una donna mantenuta», ha spiegato Paul Surridge in un'intervista al The Times.

«Venti metri di chiffon sono belli da vedere, ma non credo che se li indossi ti senti più forte. I miei nuovi pezzi sono minidress, top, blazer, abito da cocktail o pantaloncini».

Il 43enne ha affermato che la donna di Roberto Cavalli viaggia «con Uber», non con «cavallo e carrozza» e quindi si veste di conseguenza.

L’offerta della luxury house è orientata verso i Millenial e si ispira inoltre alla tendenza «dad trainer» promossa da Balenciaga.

«Artigianato, patrimonio, ornamenti: non sono termini che possono riferirsi ai giovani. Preferisco orientarmi a un target meno agè, le scarpe lanciate da Balenciaga le indossano tutti».

Tornare alla home page

CoverMedia