Vendita

L'etichetta Roberto Cavalli acquistata da un'azienda di Dubai

CoverMedia

29.11.2019 - 13:10

Robert Cavalli
Robert Cavalli
Source: Judy Eddy/WENN.com

Il nuovo proprietario dell’etichetta fiorentina è DICO Investments, fondata dal milionario Hussain Sajwani.

Roberto Cavalli è stata ufficialmente acquistata da uno sviluppatore immobiliare con sede a Dubai.

Dopo aver chiuso tutti i negozi in Nord America, i capi dell'etichetta italiana hanno annunciato alla fine di marzo che, per rimanere in affari, avevano bisogno di un investitore.

Dopo mesi di speculazioni su chi potesse rilevare la società, a luglio è stato riferito che i dirigenti di Vision Investments, parte del gruppo DICO, erano in trattative per l'acquisizione del marchio con sede a Firenze e giovedì l'operazione è stata completata.

I dettagli finanziari dell'accordo non sono stati condivisi.

Garantire stabilità nella gestione

«Siamo entusiasti di portare avanti l'incredibile eredità del marchio Roberto Cavalli. DICO ha una lunga e fruttuosa associazione con Roberto Cavalli e credo che il marchio sia in sintonia con la nostra idea di lusso. Sono lieto di annunciare che la transazione è stata eseguita rapidamente e che garantiremo stabilità nella gestione», ha dichiarato in una nota Hussain Sajwani, presidente di DAMAC Properties.

«Alla DICO Investments, aspiriamo a possedere marchi riconosciuti a livello internazionale e questa acquisizione segna un passo significativo nella nostra strategia».

Sajwani, uno sviluppatore immobiliare miliardario degli Emirati, ha fondato la DAMAC Properties nel 2002. La società di sviluppo immobiliare con sede a Dubai offre proprietà residenziali, commerciali e per il tempo libero e ha presenze in Emirati Arabi Uniti, Arabia Saudita, Qatar, Giordania, Libano, Oman e in Gran Bretagna.

Vari tentativi per risollevare la società

Roberto Cavalli è controllato dal 2015 da dirigenti del fondo di private equity italiano Clessidra SGR, che deteneva la sua quota del 90 percento, insieme ad altri partner minori, incluso lo stesso designer.

A luglio 2016, per risollevare la società è stato assunto l'ex dirigente di Versace, Gian Giacomo Ferraris. Mentre in seguito all'uscita del direttore creativo Peter Dundas, a maggio 2017 è stato introdotto come capo designer, Paul Surridge. Tuttavia, Surridge ha confermato che lascerà il suo incarico a marzo, un successore non è stato ancora nominato.

Tornare alla home page

CoverMedia