Salute e benessere: perché Gwyneth Paltrow fa infuriare i salutisti

CoverMedia

7.2.2020 - 16:09

Frederique Constant launch party in London Featuring: Gwyneth Paltrow Where: London, United Kingdom When: 21 Jun 2018 Credit: JRP/WENN
Source: JRP/WENN

La serie The Goop Lab è stata criticata dagli esperti dell’NHS.

L’attrice e guru di Goop Gwyneth Paltrow ritorna ad indignare i medici con la sua serie The Goop Lab. Questa volta, ad opporsi alla «disinformazione» sulla salute e sul benessere rivolta alla popolazione generale è Simon Stevens, a capo dell’NHS, niente meno che la sanità pubblica nazionale britannica.

Lo show, in onda su Netflix dal mese scorso, esplora terapie alternative a quelle mediche già esistenti, per condizioni fisiche e psicologiche come il disturbo da stress post-traumatico (PTSD), l’ansia, le malattie croniche, l’invecchiamento. La Paltrow e il suo team non escludono l’impiego di esorcismi, l’esposizione a temperature estreme e anche l’uso di droghe psichedeliche.

Per questo la serie rappresenta «un rischio considerabile per la salute generale», dice Stevens, basato su «prodotti dubbi e procedure losche».

«Il suo brand smercia repellente anti-vampiri, afferma che l’uso di crema solare chimica non è una buona idea, e promuove l’irrigazione del colon e clisteri di caffè fatti in casa», continua Stevens. «Tutti sappiamo che le bugie e la disinformazione possono essere ora accessibili con un clic».

Sempre secondo Stevens, la star di «Shakespeare in Love» si approfitta delle persone che si preoccupano naturalmente per la loro salute, offrendo loro «miti e disinformazione».

Ma sia la Paltrow, sia Netflix si difendono.

«(È una serie, ndr) trasparente che tratta temi emergenti», ribatte un portavoce di Goop alla BBC. «Può trattarsi di temi che non hanno il supporto della scienza o che si trovano nelle fasi iniziali di valutazione».

I boss della rete aggiungono: «Queste serie è creata per intrattenere ed informare, non per fornire consigli clinici. È sempre bene consultare il proprio medico quando si ha un problema di salute o prima di cominciare qualsiasi trattamento».

La diva ha creato Goop nel 2008.

Tornare alla home page

CoverMedia