Teddy Quinlivan aggredita sessualmente sul posto di lavoro

CoverMedia

15.3.2018 - 13:10

Source: Covermedia

La modella transgender è una delle numerose testimoni a dettagliare gli abusi nel mondo della moda.

Teddy Quinlivan è stata aggredita sessualmente sul lavoro e in seguito colpevolizzata dell’accaduto.

La modella transgender protagonista di sfilate per griffe come Chloé, Louis Vuitton e Missoni è l'ultima testimone a parlare di violenza sessuale nel mondo della moda.

Teddy ha fatto la sua scioccante ammissione durante una recente tavola rotonda al festival Gurls Talk, co-fondato da Adwoa Aboah in team con Teen Vogue e Coach, dove ha spiegato perché il problema nel suo settore è così diffuso.

«Sono stata aggredita sessualmente dalle persone con cui lavoro, fuori dagli uffici e ad un appuntamento», ha confessato Teddy Quinlivan. «Quando l'assalto sessuale accade nel mondo della moda le persone non ne parlano, perché secondo loro si tratta dei benefit di un'industria creativa. La situazione viene ridotta a nulla dicendo: “Ti ha toccato lì? Non è un grosso problema. Ti sei iscritto per questo casting? Allora devi toglierti i vestiti per la foto”».

Dopo le molestie subite, la 23enne ha deciso di condividere la propria storia, spiegando la differenza tra contatto accidentale e assalto reale.

«Durante i casting magari dovevano spostare una cinghia e mi hanno accidentalmente toccato un capezzolo, niente di grave. Altre persone mi hanno infilato le dita nelle mie mutande e toccata senza riserbo», ha dichiarato Teddy, rivelando che l'assalto è arrivato dalle mani di un fotografo che prima dell’increscioso fatto era il suo «eroe».

Tornare alla home page

CoverMedia