Trattamenti preventivi: cosa ne pensano i chirurghi?

Covermedia

10.3.2021 - 08:31

Trattamenti preventivi: cosa ne pensano i chirurghi?

Sempre più giovani si affidano ad interventi estetici come il Botox e i filler.

Covermedia

10.3.2021 - 08:31

Solo una decina di anni fa trattamenti estetici come il Botox erano una prerogativa esclusiva di clienti dalla pelle più «matura». Ora, nel 2021, sempre più giovani si affidano alle magie di questi ritocchi con l'idea di prevenire o rallentare il processo di invecchiamento e l’arrivo delle rughe.

Ma cosa ne pensano i chirurghi? Dottor Naveen Cavale della clinica di Londra Cadogan non è di certo d’accordo.

«Sono scettico riguardo ai trattamenti preventivi ed estetici in generale, e incoraggio i giovani a non richiederli», dice lo specialista di chirurgia plastica al team di Cover Media. «Mi preoccupo degli effetti a lungo termine di qualsiasi trattamento quando una persona è molto giovane. Non abbiamo idea di come saranno da vecchi. Per esempio, fare il Botox a vent’anni può causare alla pelle di diventare più cadente ad un'età più avanzata. E richiedere il bisogno di ulteriori trattamenti lifting».

Gli esperti invitano a non seguire l’esempio delle celebrity, prime tra tutte le Kardashian o altri reality TV come «The Only Way is Essex» e «Love Island».

Covermedia