Vaccini influenzali: nessun pericolo per i pazienti allergici

CoverMedia

8.1.2018 - 16:11

Covermedia

Le allergie alle uova non presentano più un rischio per le persone che vogliono proteggersi dal virus.

Secondo le nuove linee guida emanate dall’American College of Allergy, Asthma and Immunology, il vaccino antinfluenzale è ora sicuro anche per coloro che soffrono di un’allergia alle uova. Per tanti anni, infatti, gli esperti avevano consigliato a queste persone di evitare questa protezione extra contro l’influenza invernale, in quando nel vaccino è presente una piccola quantità di proteine contenute nelle uova.

«Quando una persona riceve il vaccino, spesso le viene chiesto se è allergica alle uova», ha spiegato il dottor Matthew Greenhawt. «Vogliamo che tutti i medici sappiano che da ora in poi non c’è più bisogno di porre questa domanda ai pazienti, né di alcuna precauzione speciale. Abbiamo le prove che il vaccino non presenta un rischio maggiore alle persone allergiche rispetto a tutte le altre».

Gli studi dal 2011 ad oggi sono stati numerosi, e hanno coinvolto migliaia di pazienti con allergie, alcune anche molto acute: secondo i risultati, il contenuto proteico del vaccino non è abbastanza per scatenare una reazione allergica, nemmeno nei pazienti con le allergie più severe.

Le linee guida sono state approvate anche dai Centri per la prevenzione e il controllo delle malattie degli USA (Centers for Disease Control and Prevention), e dall’American Academy of Pediatrics.

«Ogni anno negli Stati Uniti sono centinaia di migliaia i ricoveri in ospedale e decine di migliaia le morti dovute all’influenza, la maggior parte delle quali si sarebbe potuta prevenire con il vaccino», ha dichiarato l’allergologo John Kelso. «L’allergia alle uova affligge principalmente i bambini, che sono particolarmente vulnerabili all’influenza. È molto importante che incoraggiamo tutti, inclusi i bambini allergici alle uova, a fare il vaccino».

Le linee guida sono state pubblicate nella rivista Annals of Allergy, Asthma and Immunology.

Tornare alla home page

CoverMedia