Notizie regionali

Affidi,scuse degli evangelici riformati

SwissTXT

13.11.2019 - 08:06

La CERT «rifletterà affinché situazioni analoghe non si ripetano»
Source: ©Ti-Press/Reto Albertalli

La Chiesa evangelica riformata in Ticino (CERT) chiede «scusa e perdono» alle vittime delle misure coercitive a scopo assistenziale e dei collocamenti extrafamiliari.

Il Sinodo della CERT, tenutosi lo scorso 9 novembre, ha preso atto della testimonianza di Sergio Devecchi, che subì abusi nell'istituto evangelico al quale fu affidato da bambino. La CERT, come sottolineato nella nota diffusa martedì, si impegnerà «a riflettere affinché situazioni analoghe non si ripetano e integrerà questa tematica dolorosa all’interno del proprio insegnamento affinché resti come parte della nostra memoria».

Tornare alla home page

SwissTXT