Pandemia

Covid, più di un morto al giorno nell'ultima settimana in Ticino

Swisstxt / pab

11.1.2023 - 12:07

Ci si fa testare molto meno.
Ci si fa testare molto meno.
Archivio Tipress

Dal primo gennaio, con l'introduzione dei test paganti, il numero delle persone che decidono di farne uno è colato a picco. Il dato dei nuovi contagi registrati non ha quindi più nessun valore per monitorare la diffusione del SARS-CoV-2 sul territorio. Intanto i morti però aumentano rispetto a una settimana fa.

Swisstxt / pab

11.1.2023 - 12:07

Otto persone sono morte di Covid nel corso degli ultimi sette giorni in Ticino, il bilancio più alto da diverse settimane a questa parte, secondo i dati diffusi mercoledì mattina dall'Ufficio del medico cantonale.

Nessuno decesso è avvenuto in una delle 69 case anziani tra il periodo dal due all'otto gennaio. Il virus è presente in tre di esse. I nuovi casi sono 6 e 32 residenti sono stati dichiarati guariti.

È calato invece di un quarto il numero dei pazienti positivi al SARS-CoV-2 ricoverati negli ospedali. Sono attualmente 80 e sei di loro sono in un reparto di terapia intensiva.

Dato sui contagi poco significativo

Con il passaggio al nuovo anno e l'introduzione dei test a pagamento, ha perso invece ogni significato il dato relativo ai contagi: il numero dei tamponi effettuati e positivi – questi ultimi sono 184 – è infatti precipitato.

L’Ufficio del medico cantonale raccomanda di limitare i contatti in caso di sintomi e di continuare a osservare le misure base di protezione quali una frequente igiene delle mani, il mantenimento della distanza sociale e arieggiamento regolare dei locali.

Il cantone inoltre ricorda come la vaccinazione di richiamo offre sempre una buona protezione contro le forme più gravi della malattia.

Niente più cifre settimanali per la Svizzera

L'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) prevede che, dato che i costi dei test non sono più assunti dalla Confederazione, il numero dei casi non segnalati aumenterà. Il numero di contagi registrati sarà meno attendibile, quindi non forniremo più il bilancio settimanale riguardo alla Svizzera.

Se dovesse esserci un nuovo picco dei casi o se si presenteranno altre anomalie le cifre verranno nuovamente comunicate.

«La grande quantità di test dichiarati e l’elevata percentuale di test positivi fanno presumere un maggior numero di casi non rilevati. Pertanto i dati sul numero di casi rispecchiano soltanto limitatamente l’andamento delle infezioni» avverte l'UFSP sul proprio sito.

Swisstxt / pab