Storie, Curiosità GR: il Premio per la cultura 2023 va all'architetta Tilla Theus

danu, ats

2.3.2023 - 09:14

La vincitrice del Premio grigionese per la cultura 2023 Tilla Theus vive a Zurigo e a Valbella (GR).
La vincitrice del Premio grigionese per la cultura 2023 Tilla Theus vive a Zurigo e a Valbella (GR).
Keystone

Il Premio grigionese per la cultura 2023 va all'architetta Tilla Theus. L'ottantenne nata a Coira ha lasciato il segno in un settore dominato dagli uomini. Tra le altre cose, ha realizzato la nuova sede della Fifa a Zurigo. Premiati anche due grigionitaliani.

danu, ats

2.3.2023 - 09:14

Tilla Theus si è distinta per la progettazione di numerosi edifici pubblici, residenziali, commerciali. Molto attiva anche nel settore alberghiero. Nella nota odierna dell'Amministrazione cantonale si legge che il Governo retico ha elogiato l'architetta per le sue grandi competenze nel settore artigianale, una dote che le ha permesso di rinnovare la cultura edilizia.

Tilla Theus ha realizzato fra l'altro il nuovo ristorante Summit sul Weisshorn ad Arosa e ha curato la ristrutturazione dell'Hotel Widder a Zurigo. Dieci anni fa, l'Istituto Gottlieb Duttweiler l'ha citata fra le venti personalità più influenti della Svizzera. A Theus va il premio 2023 dotato di 30'000 franchi.

Il Governo ha assegnato anche sei premi di riconoscimento e cinque premi di incoraggiamento di 20'000 franchi ciascuno.

I premi di riconoscimento 2023

Per la loro lunga attività culturale nei Grigioni, il Governo retico riconosce il merito all'attore Bruno Cathomas originario di Laax, alla letterata Annetta Ganzoni-Pitsch originaria di Celerina, agli architetti Dieter Jüngling e Andreas Hagmann di Coira, all'uomo di scuola, al politico e direttore artistico Guido Lardi di Poschiavo, al musicista Reto Mayer di Scuol e alla cantante Letizia Scherrer originaria di Trun.

I premi di incoraggiamento

L'esecutivo retico ha premiato anche cinque giovani che si impegnano, con passione, talento e qualità, nel mondo culturale dei Grigioni. Sono la mascheraia, costumista e scenografa Elena Bertossa originaria di Roveredo, l'artista figurativo Fadri Cadonau originario di Ilanz, il contrabbassista e compositore Vito Cadonau originario di Castrisch, il giornalista, editore e musicista Christian Imhof di Grüsch e la designer Anna-LauraKlucker di Tamins.

La cerimonia di consegna dei premi si terrà a Coira, luogo di origine di Tilla Theus, il prossimo 30 giugno.

danu, ats