Musica

L'Ucraina vince l'Eurovision, la Svizzera 17esima

SDA

15.5.2022 - 08:38

Il gruppo ucraino Kalush Orchestra ha vinto l'Eurovision Song Contest
Keystone

Il gruppo ucraino Kalush Orchestra ha vinto ieri sera a Torino l'Eurovision Song Contest: la band ha vinto per se stessa, ma soprattutto per il suo Paese. La Svizzera, rappresentata dall'appenzellese Marius Bear, è arrivata 17esima.

SDA

15.5.2022 - 08:38

I Kalush, con il brano Stefania, sono riusciti in un doppio intento: trionfare all'Eurovision Song Contest (spinti dal televoto che li ha portati dal quarto posto delle giurie fino in vetta) e tenere alta l'attenzione sul loro Paese. Davanti ai 200 milioni di spettatori, quelli che porta in dote la finale dell'Eurovision Song Contest, la band ucraina – data per favorita alla vigilia – ha fatto sentire la voce di una nazione martoriata.

«Questa vittoria è per tutti gli ucraini. Slava Ukraini!», ha urlato il cantante Oleh Psjuk subito dopo l'annuncio della vittoria. «Per favore aiutate l'Ucraina e Mariupol, aiutate Azovstal, ora», aveva detto alla fine dell'esibizione – accolta dall'ovazione del pubblico -, rischiando anche la squalifica dato che il regolamento della manifestazione non accetta messaggi politici sul palco.

Poco prima dell'inizio della lunga serata anche il presidente Volodymyr Zelensky, in un videomessaggio su Telegram, aveva invitato l'Europa a votare per l'Ucraina. «Molto presto nella finale dell'Eurovision, il continente e il mondo intero ascolteranno le parole della nostra terra. Credo che, alla fine, questa parola sarà «Vittoria»! Sosteniamo i nostri connazionali, sosteniamo l'Ucraina!», è stato l'invito del presidente.

E alla fine l'Eurovision, pur professandosi una manifestazione non politica – come è stato più volte sottolineato in questi giorni anche dai tre padroni di casa Laura Pausini, Mika, Alessandro Cattelan – si fa portatrice di valori positivi.

La pace, in qualche modo, è diventato il leit motiv della settimana, declinato in vari modi. Da Mika e Pausini che giovedì hanno duettato su Fragile e People Have the Power ai Rockin' 1000 che stasera hanno aperto la finale da piazza San Carlo con Give Peace a Chance di John Lennon.

Per gli annali, al secondo posto la Gran Bretagna, terza la Spagna alla fine di una serata che ha divertito, emozionato, fatto ballare. Che all'atteso momento delle votazioni (gestite da Mika e Alessandro Cattelan, con Laura Pausini che li ha raggiunti successivamente a causa di un calo di pressione) ha diviso e unito, anche con l'ormai tradizionale sgambetto di San Marino all'Italia con soli 3 punti concessi a Mahmood e Blanco, che non vanno oltre il sesto posto (sono solo settimi per le giurie).

Dopo essere stato votato al 12esimo posto dalla giuria, l'appenzellese Marius Bear ha subito una battuta d'arresto nel voto del pubblico. Quest'ultimo ha dato a lui e alla sua canzone «Boys Do Cry» zero punti. Con 78 punti, la Svizzera si è così classificata al 17esimo posto, un risultato migliore di quanto previsto dalle agenzie di scommesse.

SDA