Alessio Boni racconta «Mordere la nebbia»

Covermedia

26.3.2021 - 13:10

Alessio Boni

Il protagonista de «La compagnia del Cigno» parla del suo primo libro, scritto per raccontare al figlio Lorenzo la sua storia.

Covermedia

26.3.2021 - 13:10

Alessio Boni è un attore italiano con una fama internazionale.

Ma per diventare famoso ha fatto una lunga gavetta, non è nato in una famiglia né nota né influente – quindi arrivare fra i volti più gettonati dello showbiz nostrano ha richiesto impegno e dedizione. Insomma, una storia che ora il 54enne di Sarnico vuole raccontare al figlio Lorenzo, e al suo pubblico.

«Ho cominciato a farmi domande che non mi ero mai posto: cosa spero per mio figlio? Che tipo di padre sarò per lui? Come potrò proteggerlo?», si domanda Alessio Boni nella sua intervista con Il Corriere della Sera. «Da questi interrogativi è nata l’idea del libro, che ho scritto grazie al tempo che il lockdown mi ha «regalato». La quarantena, nella sua drammaticità, a me ha fatto due doni: le ore per analizzare il mio percorso e quelle per vivere accanto a Lorenzo minuto per minuto. Nella mia frenetica vita «di prima», non sarebbe mai capitato».

Mentre riflettendo sui suoi lettori, Alessio dice: «Spero che ciascuno morda la nebbia a modo suo, nel mondo che verrà dopo la pandemia. Se la mia storia può servire a qualcosa, è a questo che serve: a ribadire che «si può fare», anche senza santi in paradiso».

Covermedia