Spettacolo

Amber Heard: scivolone sugli immigrati

CoverMedia

4.7.2018 - 13:12

«Date un passaggio alle vostri badanti e babysitter», l’attrice attaccata sui social per un tweet con cui voleva mettere in guardia gli immigrati ricercati dalla polizia.

Amber Heard è stata attaccata sul web per un commento, che, nelle intenzioni dell’attrice, voleva essere a difesa e protezione degli immigrati.

La star di «The Rum Diary» è stata sin dall’inizio convinta oppositrice del presidente Donald Trump e della politica di respingimento delle persone che hanno attraversato illegalmente il confine tra il Messico e gli Stati Uniti.

Su Twitter, la Heard, riferendosi ai serrati controlli della polizia, ha scritto: «Ho appena sentito che c’è un posto di blocco della ICE (agenzia federale statunitense responsabile del controllo della sicurezza delle frontiere e dell’immigrazione, ndr) a Hollywood, a pochi isolati dalla mia abitazione. Consiglio a tutti di dare un passaggio alle vostre domestiche, alle vostre babysitter e ai vostri giardinieri».

Ovviamente non tutti i messicani svolgono lavori cosiddetti “umili” negli Stati Uniti, ragion per cui Amber - che ha poco dopo corretto il tiro con un nuovo tweet -, è stata presa di mira dagli utenti del popolare social.

«Dolcezza, non mi sembri molto sveglia. Cambiare questo tweet non rende le cose diverse. Sappiamo perfettamente cosa pensi degli immigrati, ti sono utili. Tu per prima hai istintivamente detto quello che pensi. È il commento della classica stro**** ricca e viziata», ha scritto un utente.

«Fai pena. Sei razzista e ipocrita. A te non importa nulla di queste persone, ti importa solo che continuino a lavorare per te a basso costo. Così da poter abusare e manipolare le persone a tuo piacimento. Sei disgustosa!», ha scritto un altro utente.

Amber, incassate le critiche, si è difesa parlando di strumentalizzazione del suo messaggio.

«Con la crisi umanitaria che stiamo vivendo e dal modo in cui questa viene politicizzata, è difficile persino esprimere un semplice pensiero senza che qualcuno provi a distrarre l’attenzione dalle vere questioni. È difficile per tutti non essere negativamente condizionati in qualche modo da questo argomento», ha twittato la Heard.

Tornare alla home page

CoverMedia