Andrea Iannone: «Non sono arrabbiato»

CoverMedia

23.3.2020 - 11:11

Source: Covermedia

Il pilota di Moto GP rivela via social alcuni pensieri sulla sua situazione personale: «Ho misurato tutti quelli che mi sono stati accanto e chi invece non ha esitato ad allontanarsi».

Dopo un lungo silenzio, Andrea Iannone è intervenuto sui social per fare chiarezza sulla sua situazione personale.

In seguito allo scandalo sul doping che l’ha coinvolto a dicembre 2019 - e per cui è stato sospeso in via provvisoria dalla Federazione Internazionale di Motociclismo - il campione di Moto GP è sparito dalla circolazione e ha chiuso la sua storia con Giulia De Lellis. A cui ha tirato una frecciata qualche giorno fa durante una diretta con Max Biaggi.

«NON SONO ARRABBIATO. Siamo ciò che siamo in grado di sopportare», aggiunge ora Andrea Iannone, facendo riferimento alla fine della sua storia con Giulia De Lellis.

«Confesso che questo non è certo un momento facile: insieme alle vicende che tutto il Paese sta vivendo e sopportando, il 2020 mi ha presentato tanti cambiamenti e situazioni difficili da affrontare. Non ho visto il cambiamento come un limite ma un’opportunità, per osservare e misurare, se stessi e gli altri - commenta lo sportivo -. Oggi non sono arrabbiato, anzi, mi sento felice. Per voi: ricevo migliaia di messaggi ogni giorno. Gente che mi sostiene, in quest’ultimo periodo ho misurato me stesso ma anche tutti quelli che mi sono stati accanto e chi invece non ha esitato ad allontanarsi».

Il pilota dell’Aprilia MotoGP attende la decisione della Corte Disciplinare della FIM che, salvo cambiamenti dovuti all’emergenza Covid-19, depositerà la sentenza entro aprile.

«Affrontare tutto questo non fa paura a chi sa che ne uscirà a testa alta, comunque vada. Il mio vuole essere un messaggio anche per tutti voi: amate la vostra routine e chi ne fa parte, perché è su di loro che potrete costruire il vostro impero. Il mio consiglio? Iniziate!».

Tornare alla home page

CoverMedia