Antonio Banderas: nervoso nell’interpretare Picasso

CoverMedia

16.1.2018 - 11:11

Covermedia

«Un ruolo carico di responsabilità», l’attore presenta così il suo nuovo film per National Geographic, in cui vestirà i panni del pittore spagnolo.

Dopo esser stato più volte vicino al ruolo sul grande schermo, Antonio Banderas finalmente interpreterà Pablo Picasso nella nuova stagione di Genius, programma della National Geographic.

L’attore spagnolo ha infatti rinunciato più volte alla parte perché sentiva troppa responsabilità nel vestire i panni del celebre pittore, malagueño come lui.

«Mi è stata offerta un paio di volte la possibilità di interpretare Picasso nella mia vita, ma ho detto di no perché sentivo troppa responsabilità, ragione per cui ho declinato l’invito - ha dichiarato Banderas a WENN -. Stavolta invece mi sembrava che fosse la volta giusta. È importante per me perché Picasso è stato una figura molto importante nella mia vita».

«Quando andavo a scuola, io e mia madre passavamo sempre di fronte alla casa di Picasso, dove lui è nato. Parlavo di lui in quei giorni quando non avevamo poi così tanti eroi nazionali da celebrare. Picasso invece rappresentava una via di fuga durante il periodo in cui eravamo isolati a causa della dittatura, con Francisco Franco al potere».

«Picasso era un artista molto difficile da mettere in un angolo. Anzi potevi proprio scordartelo! Era più grande di Franco e delle ombre che si allungavano sulla Spagna. Così sono cresciuto con la proiezione di questo enorme artista, che ha fatto innamorare persone da tutto il mondo con la sua arte e poi era di Malaga, la mia città».

In una precedente intervista, Antonio aveva dichiarato: «Se non lo interpreto come si deve, non potrò più mettere piede a Malaga».

La seconda stagione della serie Genius per National Geographic andrà in onda ad aprile.

Tornare alla home page

CoverMedia