Attori

Armie Hammer, parla la ex: «Vedere il documentario è stato doloroso»

Covermedia

22.9.2022 - 09:40

Elizabeth Chambers
Elizabeth Chambers

L’attore è nell’occhio del ciclone da oltre un anno, a seguito delle accuse di abusi e cannibalismo avanzate da alcune ex amanti.

Covermedia

22.9.2022 - 09:40

Elizabeth Chambers ha visto il controverso documentario sull’ex marito Armie Hammer.

La serie in tre puntate, intitolata «House of Hammer», racconta la vita dell’attore di «Chiamami col tuo nome», finito al centro di uno scandalo, dopo le accuse di stupro, abusi sessuali e cannibalismo, all’inizio del 2021.

In un’intervista per E!News, Elizabeth ha definito «molto dolorosa» la visione del programma, che ha debuttato in tv a inizio settembre.

«Non era nei miei piani vederlo, ma un giorno ho accompagnato i bambini a scuola, sono tornata a casa e l’ho visto», ha rivelato la donna. «Mi ha spezzato il cuore sotto molti aspetti ed è stato molto doloroso. Allo stesso tempo però esiste. Il passato è passato e tutto ciò che possiamo fare è prenderlo come un momento per imparare e ascoltare, per processare e guarire».

Divorzio non ancora pronunciato

Hammer e Chambers hanno annunciato la separazione nel luglio 2020, dopo quasi 10 anni di matrimonio e due figli, Harper, 7, e Ford, 5.

«Il nostro divorzio non è ancora stato finalizzato. Ma ora i nostri rapporti sono buoni. Parliamo spesso», ha aggiunto la 40enne. «Siamo pienamente e totalmente dedicati ai nostri bambini. Vogliamo stare insieme il più possibile, non in modo romantico, per i nostri bambini. I bambini hanno bisogno della loro mamma e del loro papà. Quindi faremo tutto il possibile».

Elizabeth ha confermato di avere iniziato una relazione con il terapeuta Ricardas Kazinec.

«Passi dalla sensazione che il tuo cuore sia frantumato in nove milioni di pezzi… al pensiero: «Ok, penso di poter amare ed essere amata di nuovo». Sono molto felice», ha aggiunto.

Su Hammer è in corso un’indagine che dura da oltre un anno, ma al momento il 36enne non ha ricevuto nessuna accusa formale.

Covermedia