Avatar 2: riprendono le riprese in Nuova Zelanda

CoverMedia

2.6.2020 - 13:11

James Cameron attends ALITA: BATTLE ANGEL World Premiere at ODEON Leicester Square. London, UK. 31/01/2019 Where: London, United Kingdom of Great Britain and Northern Ireland When: 31 Jan 2019 Credit: Ik Aldama/picture-alliance/Cover Images
Source: Ik Aldama/picture-alliance/Cover

Nei giorni scorsi il regista James Cameron è atterrato dall’altra parte del mondo per riprendere in mano i lavori del suo atteso sequel.

Dopo l’emergenza Coronavirus si torna a girare Avatar 2 in Nuova Zelanda.

James Cameron e il produttore Jon Landau sono arrivati nel paese nei giorni scorsi con un permesso speciale visto che ad oggi le frontiere sono ancora chiuse per gli stranieri.

Il team di Avatar è entrato nel Paese approfittando di un’estensione che consente agli stranieri di “significativo valore economico” di valicare i blocchi.

Pur essendosi svincolato dalle norme sanitarie, lo staff dovrà affrontare una quarantena di quattordici giorni, prima di poter tornare sul set.

Landau ha dichiarato al sito web di notizie locali RNZ che lui e Cameron non vedevano l'ora di tornare a lavorare in Nuova Zelanda a causa degli sforzi compiuti per frenare la diffusione del virus.

«Sentiamo che stiamo tornando nel posto più sicuro al mondo: tutto questo è possibile grazie a un team di persone con le quali abbiamo lavorato. Riteniamo di avere un piano di sicurezza molto ponderato, dettagliato e diligente che consenta a tutti di essere il più sicuri possibile in questi tempi decisamente senza precedenti», ha detto.

Il primo ministro della Nuova Zelanda Jacinda Ardern è stato elogiato per la sua rapida risposta al virus, con casi di infezione a malapena superiori a 1.000 e solo 22 morti.

L’uscita di Avatar 2 è prevista in tutto il mondo a dicembre 2021.

Tornare alla home page

CoverMedia