Bono: appello agli uomini per la parità tra i sessi

CoverMedia

5.1.2018 - 16:44

Covermedia

Gli uomini devono far la loro parte nella lotta per l’eguaglianza: ne è convinto il rocker, premiato con il Women of The Year.

Per Bono devono essere gli uomini a contribuire al raggiungimento della parità tra il sesso maschile e femminile.

Il leader degli U2 è impegnato in prima persona nella lotta per i diritti delle donne, come dimostrato dal premio consegnatogli ai Women of The Year Awards, che lo rendono a oggi l’unico uomo ad aver ricevuto un riconoscimento nella manifestazione organizzata da Glamour.

«Ero consapevole e felice di essere stato scelto dal magazine come apripista nel dibattito sul ruolo degli uomini nella lotta per l'uguaglianza di genere», ha scritto il musicista in un articolo apparso sul Time.

«Mi sembrava ovvio che il sesso che ha creato il problema, debba oggi avere la responsabilità di risolverlo. Gli uomini non possono tirarsi indietro e lasciare che siano le donne a ripulire i disastri che noi abbiamo fatto e che continuiamo a fare. La misoginia, la violenza e la disparità sono problemi che non possono essere risolti con metà delle forze, cosa che è successa per un paio di millenni».

Per la rockstar irlandese, inoltre, è l’educazione l’unico strumento a disposizione per trasmettere il concetto di parità alle generazioni future.

«Le ricerche sono chiare (e ci sono dati che lo dimostrano) - ha aggiunto Vox -. Aiutare a livello economico le organizzazioni dedicate all’istruzione delle ragazze non è beneficenza, ma è un investimento che può fare la differenza».

Tornare alla home page

CoverMedia