Espulsione dall'Inghilterra

Boris Becker potrebbe lasciare il carcere prima di Natale

Fabian Tschamper

28.11.2022

Non solo Boris Becker verrà espulso nel suo Paese d'origine, ma addirittura un programma di cui fa parte lo aiuterà a ottenere la libertà vigilata, forse molto presto.

Fabian Tschamper

28.11.2022

Dal momento che le carceri britanniche devono essere sfollate, Boris Becker è stato messo in un programma «di espulsione». Come riportato dal «The Sun», è stato dato l'ok alla procedura rapida e l'ex stella del tennis sarà trasferito in Germania prima di Natale.

Normalmente in Inghilterra i prigionieri possono essere rilasciati in libertà vigilata solo quando arrivano a metà della loro pena. Che nel caso di Becker si tratterebbe del 29 luglio 2023. Tuttavia, un portavoce del Ministero dell'Interno ha rivelato: «Qualsiasi cittadino straniero condannato per un reato penale e che sta scontando una pena detentiva è idoneo all'espulsione alla prima occasione».

Quindi, se Becker dovesse essere spostato in Germania prima di Natale, lì sarebbe un uomo libero. L'«Early Removal Scheme», in cui rientra Becker, prevede infatti il rilascio anticipato dal carcere e non implica che l'espulso debba scontare una pena residua nel suo Paese d'origine.

Bobbele intende trasferirsi da amici

Secondo il quotidiano tedesco «Bild», l'entourage di Becker si sta già preparando per il suo rilascio: il giornale tedesco scrive che «Bobbele», dopo il trasferimento, vivrà temporaneamente con amici a Francoforte. Prima della sua condanna, viveva con la fidanzata Lilian de Carvalho Monteiro, 34 anni, nel quartiere londinese di Kensington.

L'ex stella del tennis è in carcere nel Regno Unito da sette mesi per bancarotta fraudolenta. Grazie all'«Early Removal Scheme», quando Becker tornerà nel suo Paese verranno detratti 135 giorni dalla sua pena detentiva. Il 55enne aveva accettato questo accordo al momento della sua condanna a due anni e mezzo di carcere.

Becker ha anche festeggiato il suo compleanno, il 22 novembre, nel carcere di Huntercombe, nel Regno Unito, a 70 chilometri da Londra.