Carolina Crescentini: «Non sono a disposizione 24 su 24»

CoverMedia

21.2.2018 - 13:12

Source: Covermedia

L’attrice che da il volto a molte donne dello schermo italiano, spesso si estranea dalla società attivando la «modalità aerea» del cellulare.

Carolina Crescentini sfrutta la «modalità aerea» del cellulare anche a casa.

L’attrice che da il volto a numerosi film e fiction della televisione italiana, fra cui «A casa tutti bene» di Gabriele Muccino e «I bastardi di Pizzofalcone», vive a stretto contatto con il proprio smartphone, a tal punto che ogni tanto sente il bisogno di staccare.

«Lo faccio spesso: attivo la modalità aerea e metto su un disco o un vinile. Essere a disposizione 24 ore su 24 non è sempre necessario, mi succede sempre più di frequente di farne a meno. Anche perché tutto ciò che ho di elettronico dopo un po’ impazzisce!», spiega Carolina Crescentini a Amica.

Fra le performance della 37enne quella dedicata a Ginevra, la moglie una moglie insicura, gelosa e paranoica del film di Muccino.

«Ho incontrato molte persone che mi hanno detto di aver vissuto le stesse situazioni di Ginevra. Non sempre riusciamo a essere meravigliosi e quando siamo messi in un angolo, come succede a lei, tiriamo fuori il peggio di noi stessi».

Tornare alla home page

CoverMedia