Chris Cornell: pubblicate le foto della tragica notte

CoverMedia

1.12.2017 - 13:33

(Cover) - IT Showbiz - La polizia ha reso note le foto scattate all’interno della camera d’hotel in cui Chris Cornell, nella drammatica notte tra il 17 e il 18 maggio, si è tolto la vita.

Il rocker si è impiccato all’MGM Grand Detroit Hotel, a Detroit (Michigan), alla fine di uno show della sua band.

A due mesi dalla tragedia, sono state pubblicate alcune immagini del luogo dove si è consumata la tragedia e la registrazione audio della telefonata al 911, effettuata da un dipendente della struttura alberghiera.

Le foto dimostrano come nella stanza fossero presenti i diversi farmaci, trovati nell’organismo di Cornell in seguito all’esame tossicologico: l’antidepressivo Lorazepam, varie bottigliette di prednisone, un antinfiammatorio, dell’omeprazolo e un antiacido.

Lo scatto più scioccante ritrae la corda utilizzata come cappio da Chris.

L’allarme è stato lanciato dalla moglie Vicky, che, preoccupata, ha chiesto al bodyguard del cantante Martin Kirsten di dare un’occhiata alla stanza del marito, che, in una precedente telefonata, le era sembrato piuttosto turbato.

«Sono entrato nella stanza e la porta del bagno era semi-aperta. Da lì ho visto i suoi piedi penzolare», ha riferito Kirsten durante l’interrogatorio.

Il bodyguard ha poi dichiarato di aver tentato di rianimare Chris dopo aver slacciato la corda dal collo. I tentativi, come è noto, sono stati del tutto inutili e il frontman dei Soundgarden è stato dichiarato morto all’1.30 del 18 maggio.

Nella registrazione della chiamata al 911 si sente un dipendente dell’hotel parlare di «un ospite ritrovato privo di sensi all’interno della camera 1136».

Cover Media

Tornare alla home page

CoverMedia