In liquidazione

Cristina Chiabotto e il suo debito col fisco da 2,5 milioni: «È tutto vero»

CoverMedia

29.11.2019 - 11:13

Cristina Chiabotto
Source: Covermedia

L’ex Miss Italia si è affidata ai professionisti sbagliati, ma l’enorme somma verrà resa allo Stato.

In queste ore la notizia sullo strabiliante debito accumulato da Cristina Chiabotto col fisco ha fatto il giro del web.

Nel periodo 2008-2015 il denaro dovuto dall’ex Miss Italia al Tesoro dello Stato sarebbe lievitato fino a 2,5 milioni. Cifra che ha fatto pensare alla 33enne di vendere case e negozi, ma anche ad avviare la procedura di liquidazione prevista dalla legge salva suicidi, nata per tutelare i piccoli imprenditori in grandi difficoltà.

Dopo le prime lunghe ore di silenzio, la Chiabotto ha ora rilasciato il suo commento sulla vicenda all’Ansa.

«Purtroppo, in totale buona fede, mi sono affidata ai professionisti sbagliati. Sono stata mal consigliata sotto il profilo fiscale quando, giovanissima, a 19 anni ho iniziato la mia attività», afferma Cristina Chiabotto ai microfoni dell’agenzia stampa.

Per uscire dal pantano in cui si è infilata, la showgirl di Moncalieri ha chiesto l’intervento della legge salva suicidi: «Unico strumento giuridico rimasto per far ciò che ritengo giusto e doveroso: pagare, come tutti, le somme dovute. Non mi resta che attendere l'esito della procedura con la serenità di chi ha la coscienza a posto - assicura Cristina -. Non voglio sottrarmi al mio dovere, anzi. Vorrei solo fosse rispettato un principio valido per chiunque, cioè che l'ammontare dovuto di tasse si basi su quanto effettivamente guadagnato».

La situazione attuale pone la Chiabotto nello stesso gruppo di Lionel Messi, Flavio Briatore, Valentino Rossi e molti altri.

«Ci tengo inoltre a precisare che nel decreto (peraltro pubblico) non si parla mai di evasione, ma piuttosto di “comportamento elusivo non fraudolento” come espressamente dichiarato dal giudice, ho sempre rispettato le regole e di aver chiesto a chi mi consigliava di fare altrettanto».

Curiosità da star

Tornare alla home page

CoverMedia