Dakota Johnson: «I paparazzi? Parassiti invisibili come il Covid»

Covermedia

13.11.2021 - 13:10

Dakota Johnson

L’attrice stronca i fotografi che cercano di rubare degli scatti con il compagno Chris Martin.

Covermedia

13.11.2021 - 13:10

Dakota Johnson paragona i paparazzi a dei «parassiti invisibili». Figlia di icone di Hollywood come Don Johnson e Melanie Griffith, la star di «Cinquanta Sfumature di Grigio» è sempre stata soggetta alle attenzioni mediatiche.

Ma in un’intervista con il The Hollywood Reporter, l’attrice si è sfogata contro i fotografi che, negli ultimi anni, hanno provato con una certa insistenza a rubare degli scatti insieme al fidanzato, il frontman dei Coldplay Chris Martin.

«Si sono trasformati in parassiti subdoli. Sono germi invisibili. Sono come il COVID, orribili e mortali», ha sbottato la star. «Si nascondono nelle auto. Se hai intenzione di fare quel lavoro, almeno fallo con un po' di integrità. Esci dalla macchina e scatta una foto. È davvero spaventoso non sapere mai se ti stanno fotografando. È da pazzi. Ma poi penso, «Hai scelto questa carriera? Allora affrontala». Nessuno dovrebbe averci a che fare. Fortunatamente, ho trovato dei modi per eluderli, e non sto rivelando i miei segreti. Ma è molto complicato avere una vita privata».

Per Dakota non è stato facile riuscire a trascorrere del tempo con i genitori e la nonna, la 91enne Tippi Hedren, durante la pandemia. Tuttavia l’attrice 32enne ha approfittato del break collettivo per dedicarsi a se stessa.

«Non ho visto mio padre per tanto tempo perché lui vive a Montecito, e ha più di 70 anni, e non volevamo correre dei rischi. Ho visto mia mamma, ma solo per un po’. È stato strano. Ora se lavoro, evito di stare con i miei genitori perché sono anziani. Invece sto insieme ai miei amici e al mio compagno, abbiamo trascorso molto tempo insieme, finalmente».

Covermedia