Spettacolo

David Bowie in fin di vita alla band: «Ci vediamo presto»

CoverMedia

29.11.2018 - 16:33

Source: Covermedia

Due giorni prima di morire il cantante inglese ha rassicurato i suoi compagni musicisti.

Nei suoi ultimi giorni di vita David Bowie ha promesso ai suoi fidati compagni di band Tony Visconti e il bassista Mick «Woody» Woodmansey che si sarebbe ripreso presto. L’idolo di «Space Oddity» è deceduto a causa di un tumore nel gennaio del 2016, appena due giorni dopo aver compiuto 69 anni.

«Tony ha detto a David: “Stiamo suonando tutte le tue canzoni”», racconta Mick in un’intervista con WENN. Proprio nel giorno del suo compleanno, infatti, i due musicisti, che formano il gruppo Holy Holy, si trovavano in tour e si stavano esibendo in concerto a New York.

«(David, ndr) Gli ha detto: “Mi fa piacere che hai chiamato”. Quel giorno gli abbiamo suonato una specie di Tanti auguri in chiave rock and roll, tipo karaoke: lui è rimasto in linea mentre tutto il pubblico gli cantava la canzone».

Dopo qualche parola spesa su «Blackstar», l’ultimissimo album del cantante, i collaboratori di vecchia data si sono salutati.

«Grazie della chiamata, buona fortuna con il tour, ci sentiamo dopo», sono state le ultime parole di Bowie al telefono.

«Sapevamo che era stato male, ma credevamo che fosse guarito. Non sapevamo di che si trattasse, ma Tony ci aveva detto che l’ultima volta che si erano incontrati, David aveva un’aria più allegra».

Dallo scorso febbraio gli Holy Holy suonano in tour con Glenn Gregory degli Heaven 17. Tra le loro hits non mancano brani tratti dagli album «The Man Who Sold the World» e «The Rise and Fall of Ziggy Stardust and The Spiders from Mars».

Curiosità da star

Tornare alla home page

CoverMedia