Dolly Parton respinse offerta della medaglia della libertà da Trump

SDA

2.2.2021 - 15:31

FILE - In this Sept. 15, 2017 file photo, Dolly Parton arrives at the 69th Primetime Emmy Awards Variety and Women in Film pre-Emmy celebration in Los Angeles. Parton on Thursday, Dec. 6, 2018, was nominated for a Golden Globe for âÄœThe Girl in the Movies,âĝ which she co-wrote with Linda Perry.(Photo by Jordan Strauss/Invision/AP, File)
Dolly Parton 
KEYSTONE

Dolly Parton ha rifiutato due volte l'offerta dell'ex presidente Donald Trump della Medaglia della Libertà, la massima onorificenza civile americana. La 75enne regina del country si è detta d'altra parte incerta se accettare lo stesso onore se fosse Joe Biden a offrirglielo: un gesto – ha spiegato – che avrebbe sapore politico.

«La prima volta non ho accettato perché mio marito era malato», ha detto la cantante di «Jolene» alla Nbc: «La seconda non volevo viaggiare a causa del Covid».

Nell'intervista Dolly ammesso di aver avuto contatti con l'amministrazione Biden: «Se accettassi adesso sembrerebbe che faccio politica, così non sono sicura». Ma ha aggiunto che lei non lavora per questi premi: «Sarebbe carino, ma non sono neanche sicura di meritarmelo». Lo scorso aprile la Parton ha donato un milione di dollari per la ricerca sul vaccino Moderna contro il Covid.

Che la Parton meriti la Medaglia era sicuro Barack Obama: intervistato in novembre sulla Cbs l'ex presidente ha definito «un errore» il fatto che la cantante sia stata snobbata dalla sua amministrazione. «Penso che immaginassimo che l'avesse già ricevuta e sbagliavamo. Se la merita e chiamerò Biden».

Tornare alla home page

SDA