Emily Ratajkowski: a difesa del seno

CoverMedia

1.12.2017 - 13:41

(Cover) - IT Showbiz - Per Emily Ratajkowski il seno è sinonimo di sensualità e non di volgarità.

La modella e attrice - lanciata da Robin Thicke nel bollente video di «Blurred Lines» -, nelle ultime settimane ha fatto parlar di sé per aver rivelato di essere stata scartata da molti registi per via delle sue abbondanti forme.

Tornando sull’argomento, la 26enne ha dichiarato al magazine Harper’s Bazaar: «Davvero non capisco come la gente possa sentirsi offesa dal seno. Ultimamente mi sono resa conto di quanto ignorante sia la nostra cultura. Quando si vede un seno non viene in mente l’idea di bellezza, ma di volgarità. Lo si associa sempre a un discorso sessuale».

Di certo la star non sembra essersi lasciata troppo condizionare dalle voci sul suo conto e, recentemente, ha posato per un sexy servizio fotografico per Allure.

«Per me, ogni forma di espressione che viene da se stesse è forza e fa parte dell’essere femministe. Se una donna decide di vestire sexy, non significa che non è femminista. Noi donne dovremmo agire per noi stesse. Se è una donna sceglie di vestirsi in un determinato modo, e se questo la fa stare bene con se stessa, buon per lei».

Un anno fa, la Ratajkowski scrisse una lettera alla rubrica Lenny Letter di Lena Dunham rivelando come già all’età di 13 anni avesse la quarta di reggiseno.

«Vorrei che il mondo avesse ben chiaro un concetto: le loro reazioni al mio essere sexy non sono un problema mio, ma loro«, dichiarò all’epoca.

Cover Media

Tornare alla home page

CoverMedia