Eminem: parla la vittima di un serial killer

CoverMedia

4.9.2018 - 16:33

Source: Covermedia

Al nuovo album del rapper, «Kamikaze», risponde l’unica superstite del pluriomicida americano Todd Kohlhepp.

Il nuovo disco di Eminem continua a scatenare polemiche. Stavolta a far sentire la propria voce è Kala Brown, l’unica vittiman scampata di Todd Kohlhepp, il serial killer statunitense condannato all’ergastolo per l’uccisione di 7 persone dal 2003 al 2016.

Il disco spara subito – già con il suo brano iniziale – su vari personaggi famosi tra cui Charlamagne Tha God, Machine Gun Kelly, Joe Budden, e Lil Yachty. Ma in «The Ringer», il 45enne rappa: «Sono libero dalle catene come Kala Brown», in riferimento al sequestro e la successiva liberazione della ragazza, avvenuto a Woodruff, Carolina del Sud, nel 2016.

«Pur vista la nostra conoscenza e totale comprensione dello stile musicale di Eminem, i suoi testi sono comunque un po' snervanti per la Brown, anche se non vuole sentirsi personalmente offesa, né pensare che sia un attacco personale», dichiara un portavoce della Brown in uno statement per Spartaburg, l’outlet WSPA dello Stato americano.

«Ognuno di noi è libero di esprimersi come preferisce, e ciò che può accadere, al massimo, è che sentendo quelle parole, la gente penserà alla lotta stremante di Kala».

La 30enne, che durante la sua prigionia fu violentata «ogni giorno» da Kohlhepp, ha assistito anche all’omicidio del suo fidanzato, Charles David Carver, sempre per mano del 47enne.

In tutto, Kohlhepp è stato condannato a ben 7 sentenze a vita.

Curiosità da star

Tornare alla home page

CoverMedia