Fumetti nei musei, 22 albi d'autore

ANSA

21.2.2018 - 15:01

Il patrimonio in graphic novel, al via in 22 istituti autonomi

ROMA, 21 FEB - La famiglia milanese che Paolo Bacilieri immagina in una Brera senza tele sotto i bombardamenti del '43 e l'avventura di Margherisba e il drago agli Uffizi di Firenze nelle strip di Alessandro Tota. I teneri personaggi di Maicol e Mirco alle prese con l'allagamento della Galleria nazionale delle Marche e la scimmietta di Martoz alla Galleria Borghese. I ragazzi in fuga dall'era post apocalittica di LRNZ alla Galleria Nazionale, i Vulcanalia che rivivono a Pompei con Bianca Bagnarelli, i segreti dei Bronzi di Riace per Vincenzo Filosa all'Archeologico di Reggio Calabria. Fino al Colosseo "HIc" di Roberto Grossi. La graphic novel irrompe nelle sale blasonate dei musei italiani con Fumetti nei musei, collana nata per aprire un nuovo dialogo con i visitatori più giovani. Si parte con 22 albi e altrettante firme italiane, per i laboratori didattici dei primi 22 musei a gestione autonoma. L'idea, arrivare a 50 con anche una raccolta. Fino all'1/4 tavole in mostra a Istituto Centrale per la Grafica di Roma.

Tornare alla home page

ANSA