George e Amal Clooney si uniscono alla March for Our Lives

CoverMedia

21.2.2018 - 13:12

Source: Covermedia

Maxi donazione dei due coniugi agli organizzatori della manifestazione per il controllo delle armi negli Stati Uniti.

George e Amal Clooney hanno devoluto 500mila dollari (405mila euro) agli organizzatori della March for Our Lives, la protesta degli studenti per il controllo delle armi, a cui i due neo-genitori si uniranno personalmente.

I sopravvissuti al massacro della Marjory Stoneman Douglas High School, in cui hanno perso la vita 17 ragazzi, uccisi a colpi di arma da fuoco da uno studente, hanno organizzato una manifestazione che si terrà il 24 marzo a Washington D.C.

Durante il corteo i dimostranti chiederanno al governo Trump di prendere delle drastiche decisioni per prevenire e porre fine al fenomeno dilagante delle sparatorie nelle scuole americane.

E, dopo Justin Bieber, anche i coniugi Clooney, genitori dei gemelli Alexander e Ella, hanno deciso di farsi avanti e di contribuire economicamente alla manifestazione.

«Io e Amal siamo ispirati dal coraggio e dall’eloquenza di questi giovani uomini e donne della Stoneman Douglas High School - ha scritto l’attore hollywoodiano in un comunicato -. La nostra famiglia sarà lì il 24 marzo, al fianco di questa incredibile generazione di giovani persone proveniente da tutto il paese. E, in nome dei nostri bambini, Ella e Alexander, doniamo 500mila dollari per contribuire all’organizzazione di questo evento rivoluzionario. Ne va della vita dei nostri bambini».

Oltre a Washington D.C., sono previste delle manifestazioni in molte altre città americane.

A parte i Clooney, sono state molte altre le star che hanno sottolineato l’importanza della protesta, tra cui Julianne Moore, Amy Schumer e Teresa Palmer.

Tornare alla home page

CoverMedia