Gong Li, spia dark un po' Lara Croft

ANSA

4.9.2019 - 17:50

L'attrice in una spy story alla vigilia di Pearl Harbor

(ANSA) VENEZIA 4 SET – Fa una certa impressione vedere Gong Li senza il tradizionale abito cinese, il qipao, pieno di colori e sensualità come appare invece in 'Saturday Fiction' di Lou Ye.

Qui per lei solo cappotti e sciarpe occidentali anni Quaranta e anche pistole d'epoca da sfoderare con disinvoltura come una perfetta Lara Croft.

Il fatto è che l'attrice di 'Lanterne rosse' questa volta è una spia nella più dark delle spy stories che si svolge a Shanghai nel 1941 in pieno periodo dell'occupazione cinese.

La Cina era allora terreno di guerra di intelligence tra gli Alleati e potenze dell'Asse. E Gong Li interpreta appunto la celebre attrice Jean Yu che ritorna a Shanghai, apparentemente per recitare in Saturday Fiction, diretta dal suo ex amante. Spiega Gong Lee: «Già dalla sceneggiatura ho capito che era difficile da fare, una sfida. Così ho parlato con Jean Yu a lungo su come affrontare questo ruolo. A vedere bene, questa donna è una persona piena di bontà, capace di esprimere tutto il suo mondo interiore».

Tornare alla home page

ANSA